Translate

giovedì 10 marzo 2016

Magherini: giudice ammette sentenze Aldrovandi e Rasman


Magherini: giudice ammette sentenze Aldrovandi e Rasman
Rigettata richiesta pm per nuova perizia
(ANSA) - FIRENZE, 10 MAR - Il giudice del tribunale di
Firenze Barbara Bilosi ha ammesso nel processo per la morte di
Riccardo Magherini, deceduto in strada mentre veniva fermato dai
carabinieri, le sentenze dei casi Aldrovandi (Ferrara, 2005) e
Rasman (Trieste, 2006), con cui agenti delle forze dell' ordine
furono condannati per la morte, nelle due vicende distinte, di
due giovani.
La richiesta di ammettere nel processo di Firenze queste due
sentenze era partita dall' avvocato della famiglia Magherini,
Fabio Anselmo, considerate "le circostanze simili di morte di
Magherini con gli analoghi casi di Federico Aldrovandi e
Riccardo Rasman". Anselmo ha ricordato che anche Aldrovandi e
Rasman morirono per asfissia mentre erano nella custodia delle
forze dell' ordine. Le sentenze di condanna ammesse al processo
Magherini, é stato fatto notare, riportano delle condotte
illegittime di agenti di polizia mentre fermavano i giovani
Aldrovandi e Rasman, che poi morirono. "Queste due sentenze - ha
spiegato l' avvocato Anselmo - sono rilevanti anche per questo
processo per le analogie che vi sono contenute".
Sempre il giudice Bilosi ha invece rigettato la richiesta del
pm Luigi Bocciolini che nella precedente udienza aveva chiesto
di fare una nuova perizia dopo aver ascoltato in udienza le
affermazioni di un consulente della difesa, professor Luciano
Gattinoni, riguardo alla posizione in cui venne tenuto in
strada, a terra, Riccardo Magherini, dai carabinieri che lo
fermarono la sera del 2 marzo 2014. Secondo il perito una
posizione prona "che favorisce la respirazione in un soggetto
con difficoltà" e quindi non avrebbe causato asfissia, indicata
come concausa del decesso di Magherini dall' autopsia. (ANSA).

GUN/SPO
10-MAR-16 13: 40 NNN 

Nessun commento:

Posta un commento