Translate

sabato 25 febbraio 2017

Trump: Jodie Foster madrina raduno contro bando anti-Islam =


Trump: Jodie Foster madrina raduno contro bando anti-Islam =

(AGI/EFE) - Los Angeles, 25 feb. - Approfittando della prevedibile
quanto inevitabile cassa di risonanza mediatica garantita
dall'imminente cerimonia di consegna dei premi Oscar a Hollywood, una
nuova manifestazione contro la discussa politica di Donald Trump in
materia di contrasto all'immigrazione si e' tenuta alle porte di Los
Angeles, nell'esclusivo sobborgo di Beverly Hills. Promotrice la
'United Talent', una delle piu' importanti agenzie letterarie e di
spettacolo al mondo, davanti alla cui sede si sono radunati i
contestatori del capo della Casa Bianca. Madrina e padrino,
rispettivamente, gli attori Jodie Foster e Michael J. Fox,
protagonista della trilogia di 'Ritorno al futuro'. Partecipanti,
centinaia di persone equamente suddivise tra comuni cittadini ed
esponenti del mondo del cinema. Tutti gli anni, in vista degli Oscar,
la 'United Talent' organizza uno dei grandiosi party per i quali va
famosa la metropoli californiana: per precisa scelta ideologica,
pero', l'edizione 2017 del ricevimento e' stata sostituita dal
raduno, che ha coinvolto tra gli altri anche il comico di colore
Keegan-Michael Key e la scrittrice irano-americana Reza Aslan. (AGI)
Pdo (Segue)
251640 FEB 17
NNNN
Trump: Jodie Foster madrina raduno contro bando anti-Islam (2) =
(AGI/EFE) - Los Angeles, 25 feb. - Nell'arringare la folla, Foster ha
ribadito di non essersi mai sentita a proprio agio nelle vesti di
attivista politica: "Questo pero' e' un anno molto diverso", si e'
nondimeno affrettata a sottolineare l'interprete di 'Taxi Driver' e
del 'Silenzio degli innocenti'. "E' il momento d'impegnarsi".
Collegato in video-conferenza con l'evento il regista iraniano
Asghar Farhadi, insignito del premio al migliore film in lingua
straniera nel 2012 per 'Una separazione', e adesso di nuovo in lizza
per 'Il cliente'. Con un mese di anticipo, Farhadi aveva annunciato
che avrebbe disertato la cerimonia di domani sera al 'Dolby Theatre'
in segno di protesta contro l'ordine esecutivo, attualmente sospeso
per decisione della magistratura, con cui Trump ha congelato
l'ingresso negli Usa per i cittadini di sette Paesi islamici,
compreso quello di cui e' nativo il cineasta, e in generale per i
rifugiati. Lo stesso Farhadi ha appena firmato, insieme agli altri
cinque collegh pretendenti al riconoscimento per la migliore opera
straniera, un comunicato di denuncia contro "il fanatismo e il
nazionalismo" recrudescenti in molti Stati, e anche "tra i dirigenti
politici". (AGI)
Pdo
251640 FEB 17
NNNN