Translate

sabato 2 giugno 2018

TUMORI: TEST SANGUE PER STANARLI, IN CAMMINO VERSO BIOPSIA LIQUIDA =

SABATO 02 GIUGNO 2018 18.16.10

TUMORI: TEST SANGUE PER STANARLI, IN CAMMINO VERSO BIOPSIA LIQUIDA =

Nuovi dati dagli Usa mostrano potenzialita' future su neoplasie polmone Chicago, 2 giu. (AdnKronos) - Nuovi dati sulle potenzialità future di test come la 'biopsia liquida' per la diagnosi precoce del cancro arrivano dal Congresso dell'American Society of Clinical Oncology (Asco) in corso a Chicago. Un report iniziale sul maxi studio Usa 'Circulating Cell Free Genome Atlas' ha fornito evidenze preliminari su un esame del sangue che potrebbe essere in grado di diagnosticare il tumore del polmone a uno stadio iniziale. Si tratta di uno dei primi studi che esplorano l'uso di tecniche che analizzano dal sangue le cellule tumorali circolanti nei tumori solidi per la rilevazione precoce della malattia. La ricerca ha arruolato oltre 12 mila partecipanti (70% con il cancro e 30% senza) tra Stati Uniti e Canada. Sono stati 1.700 i campioni sequenziati per 20 diversi tipi di cancro a tutti gli stadi. E la prima analisi dei dati si è concentrata su tre differenti tecniche per rilevare il cancro in 127 persone con tumore al polmone. La specificità del test è risultata essere del 98%, e l'esame è stato in grado di rilevare il cancro nel 41% degli stadi iniziali, percentuale salita all'89% nelle fasi avanzate. (segue) (Lus/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 02-GIU-18 18:15 NNNN
SABATO 02 GIUGNO 2018 18.16.10
SALUTE

TUMORI: TEST SANGUE PER STANARLI, IN CAMMINO VERSO BIOPSIA LIQUIDA (2) =

(AdnKronos) - ''Siamo entusiasmati da questi iniziali risultati - commenta Geoffrey R. Oxnard, del Dana Farber Cancer Institute e dell'Harvard Medical School di Boston - C'è infatti bisogno di test per la diagnosi precoce che possano essere facilmente implementati dai sistemi sanitari''. Per l'esperto Asco David Graham ''è stato fatto un passo avanti per la diagnosi precoce del cancro al polmone grazie a un semplice esame del sangue. Anche se siamo ancora lontani, questa ricerca è un mattone fondante per lo sviluppo di test futuri''. Con il perfezionamento della tecnologia, sottolinea all'AdnKronos Salute Giuseppe Curigliano, direttore della Divisione sviluppo nuovi farmaci e terapie innovative dell'Istituto europeo di oncologia (Ieo) di Milano, ''arriveremo ad affinare la tecnica che potrebbe essere già applicabile a soggetti ad alto rischio come i fumatori''. (Lus/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 02-GIU-18 18:15 NNNN

Nessun commento:

Posta un commento