Translate

martedì 18 aprile 2017

Un verme 'mostro' scoperto nelle paludi delle Filippine


Un verme 'mostro' scoperto nelle paludi delle Filippine

ZCZC1973/SXB
XSP99946_SXB_QBXB
R CRO S0B QBXB
Un verme 'mostro' scoperto nelle paludi delle Filippine
Lungo 1 metro e si ciba di zolfo, ma e' innocuo
(ANSA) - ROMA, 18 APR - Un 'verme' nero, lungo un metro e
mezzo, protetto da una conchiglia e che si ciba di zolfo: sembra
uno dei mostri immaginati dalla fantascienza ma e' innocuo ed e'
studiato per la prima volta da un gruppo di ricerca
internazionale guidato da Daniel Distel, dell'universita'
Northeastern negli Stati Uniti. Il mollusco, imparentato con i
'vermi delle navi', e' stato scoperto nei fondali fangosi di
alcune lagune delle Filippine e descritto sulla rivista
dell'Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Pnas).
Dell'esistenza di questi 'mostri', ribattezzati Kuphus, se ne
aveva notizia da secoli ma si trattava finora di racconti di
pescatori locali e di ritrovamenti dei lunghi gusci a forma di
carota che li proteggono. Finora nessun biologo aveva avuto modo
di studiare questi animali vivi e le indagini, fatte in
collaborazione con ricercatori locali, hanno mostrato alcune
sorprese. A differenza dei suoi parenti piu' stretti, i
cosiddetti vermi delle navi che cibandosi di legno creano
problemi alla tenuta degli scafi in legno delle navi, i Kuphus
sembrerebbero essere molto 'pigri' e la loro principale fonte di
energia viene garantita da alcuni batteri con cui vivono in
simbiosi. Le analisi indicano che i Kuphus vivono in ambienti
ricchi di solfuro di idrogeno e il loro sistema digerente e'
molto poco sviluppato. Per sopravvivere questi vermi giganti
sfrutterebbero soprattutto il lavoro fatto da speciali batteri
capaci di trasformare i composti dello zolfo in materiali
organici. (ANSA)
Y28
18-APR-17 12:36 NNNN