Translate

venerdì 20 luglio 2018

NEWS MINORI-PEDIATRIA. Fegato grasso, in Italia ne soffre 1,5 mln bambini


VENERDÌ 20 LUGLIO 2018 08.16.10
SALUTE

NEWS MINORI-PEDIATRIA. Fegato grasso, in Italia ne soffre 1,5 mln bambini

NEWS MINORI-PEDIATRIA. Fegato grasso, in Italia ne soffre 1,5 mln bambini Nobili (Opbg): Malattia con percentuale del 70% in minori obesi (DIRE-Notiziario settimanale Minori e Pediatria) Roma, 20 lug. - Il fegato grasso e' spesso "una patologia non sintomatica. Il bambino gode di un benessere notevole, discreto, a volte anche assoluto e cio' rende difficile la diagnosi". Fattori predisponenti esistono, "primo fra tutti e' l'obesita' che rende il fegato ricco di grasso. Il secondo e' l'assenza di movimento, che non permette a questo grasso di essere consumato e, quindi, si deposita e da' inizio a un processo infiammatorio e in seguito fibrotico". Lancia l'allarme Valerio Nobili, responsabile del reparto di Epatologia Gastroentorologia e Nutrizione dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesu' di Roma, perche' i numeri sono preoccupanti: "In Italia abbiamo dei dati molto sicuri sull'indice di obesita'. Dati provenienti del ministero, che stimano in regioni come la Campania il 49-50% dei bambini in eccesso ponderale. Questa malattia ha una percentuale del 70% nei bambini obesi. Se e' vero che sono 2 milioni i bambini obesi in Italia- precisa il medico- almeno 1 milione e mezzo hanno il fegato grasso". Esistono delle differenze tra il bambino e l'adulto con fegato grasso, "correlate al tempo e alla durata della malattia. L'adulto piu' rapidamente va verso un quadro di cirrosi che richiedera', nei casi ultimi, dei trapianti di fegato. Il bambino- sottolinea Nobili- ci mette piu' anni, ma se non si e' intervenuti in tempo, quando diventera' grande avra' lo stesso destino dell'adulto". Il trattamento terapeutico e' la chiave di volta del problema. "In Italia la pediatria di famiglia e' un argine e un elemento di prevenzione indispensabile. Fare prevenzione sui bambini vuol dire ridurre le patologie nell'adulto- conclude- ridurre questo fardello che sta compromettendo la salute di milioni di adulti non gestiti quando erano adolescenti". (Red/ Dire) 08:15 20-07-18 NNNN 

Nessun commento:

Posta un commento