Translate

mercoledì 10 maggio 2017

Cucchi bis:famiglia, Comune e agenti parti civili contro Cc


Cucchi bis:famiglia, Comune e agenti parti civili contro Cc


ZCZC8703/SXB
XRM58169_SXB_QBXB
R CRO S0B QBXB
Cucchi bis:famiglia, Comune e agenti parti civili contro Cc
Anche Cittadinanzattiva; prossima udienza Gup il 5/6
(ANSA) - ROMA, 10 MAG - La famiglia Cucchi, il Comune di
Roma, Cittadinanzattiva e i tre agenti della Polizia
penitenziaria assolti in via definitiva sono parti civili nel
procedimento bis per la morte di Stefano Cucchi, il geometra
romano morto nell'ottobre 2009 a Roma una settimana dopo il suo
arresto per droga. L'ha deciso il Gup Cinzia Parasporo, che
dovra' decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio presentata
dalla procura capitolina nei confronti di cinque carabinieri.
Si tratta di Alessio Di Bernardo, Raffaele D'Alessandro e
Francesco Tedesco accusati di omicidio preterintenzionale (in
quanto ritenuti autori del pestaggio subito dal giovane geometra
romano) e di abuso di autorita' (per aver sottoposto Cucchi "a
misure di rigore non consentite dalla legge"), del maresciallo
Roberto Mandolini, comandante interinale della stazione di Roma
Appia, e' accusato di calunnia e falso, dello stesso Tedesco e
Vincenzo Nicolardi di calunnia nei confronti di tre agenti della
penitenziaria che furono processati per questa vicenda e poi
assolti in maniera definitiva.
Il gup ha accolto la richiesta di costituzione come parte
civile: della famiglia Cucchi per tutti i reati contestati agli
imputati; del Comune di Roma e di Cittadinanzattiva per le
contestazioni relative ai reati di omicidio e abuso di autorita';
dei tre agenti della penitenziaria, per la calunnia e il falso.
Prossima udienza, il 5 giugno. (ANSA).
YJ1-ST
10-MAG-17 18:49 NNNN