Translate

mercoledì 10 maggio 2017

USA: FURIOSO PER RUSSIAGATE TRUMP HA VOLUTO LA TESTA DI COMEY =




USA: FURIOSO PER RUSSIAGATE TRUMP HA VOLUTO LA TESTA DI COMEY =
la decisione in gran segreto una settimana fa, poi chiesto a
Sessions documento per giustificarla
Washington, 10 mag. (AdnKronos) - Sempre più infuriato per il fatto
che il direttore dell'Fbi non accettava di mettere la sordina
sull'inchiesta del Russiagate, Donald Trump per tutta la scorsa
settimana ha valutato la decisione di licenziare James Comey chiedendo
a Jeff Sessions di preparare le pezze d'appoggio per giustificarla. E'
questo il retroscena della clamorosa decisione presa da Trump,
ricostruito oggi dai giornali americani che sottolineano come la Casa
Bianca abbia coinvolto solo i più alti esponenti dell'amministrazione
in questa valutazione.
In particolare Politico oggi parla della rabbia e della frustrazione
del presidente, che secondo uno dei suoi collaboratori, si è messo
persino ad urlare guardando alla televisione i servizi sull'inchiesta
dell'Fbi sulle relazioni tra il suo staff e la Russia. E martellava i
suoi consiglieri con la richiesta di fare pressioni su Comey che
evidentemente non rispondeva alle sollecitazioni.
Poco prima di annunciare il licenziamento, e pubblicare le lettere di
Sessions e del suo vice, Rod Rosenstein, che lo giustificavano citando
come motivazione principale l'inchiesta sulle mail di Hillary Clinton,
Trump ieri, verso le cinque del pomeriggio, ha telefonato ai leader
del Senato per chiedere sostegno. (segue)
(Nut/AdnKronos)
ISSN 2465 - 1222
10-MAG-17 11:10
NNNN
USA: FURIOSO PER RUSSIAGATE TRUMP HA VOLUTO LA TESTA DI COMEY (2) =
senatori avvisati poco prima annuncio, stupito da reazione
democratici
(AdnKronos) - La convinzione della Casa Bianca, ricostruisce ancora il
giornale online, era che Comey in questi mesi è stato criticato sia da
democratici, che lo considerano responsabile della sconfitta di
Clinton con la riapertura del Mailgate poco prima delle elezioni, che
dai repubblicani, appunto per il Russiagate. Per questo, rivelano
sempre le fonti, sarebbe rimasto "stupito" dalla reazione del leader
della minoranza Charles Schumer che gli ha detto che stava facendo un
grande errore.
La rabbia di Trump comunque non si è placata con l'annuncio del
licenziamento, anzi: sempre fonti informate hanno raccontato che Trump
sarebbe tornato ad arrabbiarsi quando, guardando i commenti in
televisione alla sua decisione, si è accorto che i suoi consiglieri
mandati a difenderla alla fine non riuscivano a farlo.
(Nut/AdnKronos)
ISSN 2465 - 1222
10-MAG-17 11:10
NNNN