Translate

giovedì 6 luglio 2017

ANSA/ Parcheggiatori abusivi: 35 arresti dei Cc a Salerno


ANSA/ Parcheggiatori abusivi: 35 arresti dei Cc a Salerno


ZCZC5447/SXB
ONA22406_SXB_QBXB
R CRO S0B QBXB
ANSA/ Parcheggiatori abusivi: 35 arresti dei Cc a Salerno
Anche 5 euro per lasciare auto in sosta,automobilisti minacciati
(ANSA) - SALERNO, 6 LUG - In otto sono finiti in cella, altri
27 ai domiciliari: e' il bilancio del blitz compiuto dai
carabinieri a Salerno contro i parcheggiatori abusivi al termine
di una indagine cominciata nel novembre scorso, coordinati alla
Procura. Alcuni degli indagati sono ritenuti responsabili, a
vario titolo, di estorsione in danno di automobilisti. Dalle
indagini e' emerso che l'attivita' di parcheggiatore abusivo
veniva svolta in maniera organizzata, in alcune zone gia' adibite
al parcheggio a pagamento o riservate alla sosta dei veicoli di
portatori di handicap.
In particolare, alcuni automobilisti sarebbero stati costretti
a pagare piccole somme di denaro, fino a 5 euro per ogni veicolo
in sosta con la minaccia di aggressioni fisiche e danneggiamenti
delle autovetture. Danneggiamenti che poi sono avvenuti e che i
carabinieri hanno riscontrato.
Sette dei 35 indagati erano di recente, destinatari dei
provvedimenti di intimazione di allontanamento dalle aree nonche'
del divieto di accesso dall'area (Daspo), reiterando, nonostante
l'inibitoria, l'illecita condotta.
Le zone controllate sono state prevalentemente quelle del
centro storico. I parcheggiatori, sempre gli stessi che a volte
si alternavano nella varie aree non permettendo ad altri di
intromettersi nel giro, erano tutti ben conosciuti dalle forze
dell'ordine. Tra di loro quattro marocchini, due dei quali non
ancora rintracciati in quanto senza fissa dimora.
"Abbiamo trovato - ha spiegato il procuratore, Corrado Lembo
- un'ampia collaborazione da parte dei cittadini desiderosi di
poter vivere liberamente, senza pressioni. I parcheggiatori
richiedevano un pagamento nonostante i cittadini avessero gia'
adempiuto ad un normale pagamento del pedaggio".
"Si tratta - ha detto il sindaco, Vincenzo Napoli - di una
operazione di polizia giudiziaria unica in Italia. Fondamentale
anche il ruolo dei cittadini che hanno denunciato e segnalato
questi episodi incresciosi sfociati persino in minacce verbali e
danneggiamenti delle vetture per chi si ribellava al pagamento.
La lotta continua. Le forze dell'ordine e la nostra
amministrazione, da sempre attenta a questa problematica,
continueranno a vigilare".(ANSA).
Y8W-PO
06-LUG-17 15:34 NNNN