Translate

venerdì 4 agosto 2017

Amianto: sentenza,ricalcolare pensione addetti porto Carrara



Amianto: sentenza,ricalcolare pensione addetti porto Carrara


ZCZC7057/SXB
OFI19523_SXB_QBXB
R CRO S0B QBXB
Amianto: sentenza,ricalcolare pensione addetti porto Carrara
Inps fa ricorso in appello ma per Ona e' dopo termini
(ANSA) - MARINA DI CARRARA (MASSA CARRARA), 3 AGO - Sei
addetti alle gru di carico - scarico merci del porto di marina
di Carrara (Massa Carrara) possono ricalcolare a loro favore la
pensione considerando gli anni, oltre dieci, in cui sono rimasti
esposti all'amianto nelle loro mansioni di addetti alla
logistica del porto. Lo ha stabilito una sentenza del giudice
del lavoro di Massa contro la quale, tuttavia, l'Inps ha fatto
ricorso alla corte di appello di Genova.
In base alla sentenza, i sei gruisti, che non si sono
ammalati ma che comunque hanno dimostrato di essere rimasti
esposti all'amianto per oltre 10 anni di attivita' lavorativa,
hanno diritto ai cosiddetti 'benefici amianto' previsti dalla
legge, che consentono, appunto, il prepensionamento.
I sei addetti sono stati assistiti dall'Osservatorio
nazionale amianto. Nelle loro mansioni, ricostruisce l'Ona,
hanno avuto contatto continuato con l'amianto, sia per
componenti e materiali delle gru e delle altre strutture con cui
hanno lavorato, sia nel trasferimento di materiali in amianto,
dentro il porto, per operazioni logistiche di carico, scarico e
stoccaggio.
Secondo la sede di Massa dell'Ona, l'appello presentato
dall'Inps "e' oltre il termine e quindi inammissibile e
improcedibile" e "per di piu', in questo atto di appello, l'Inps
nega l'evidenza: sostiene che non ci fu amianto nel porto e
contesta gli accertamenti del tribunale di Massa che pero' sono
confermati da tutti i documenti, dalla verita' dei fatti e
purtroppo dal numero enorme di decessi per patologie asbesto
correlate tra i lavoratori del porto stesso".
Ricordando un'altra vicenda, relativa a un operaio della
Sanac di Massa che si e' ammalato per esposizione a amianto
Gianfranco Giannoni, il presidente dell'Osservatorio nazionale
amianto avvocato Ezio Bonanni sottolinea che "l'Inps di Massa
Carrara rifiuta di mandare in pensione Gianfranco Giannoni,
nonostante adesso ci sia anche il decreto del ministro Poletti"
e che "risulta strano che l'Inps di Massa Carrara non abbia
ancora permesso al sig. Giannoni di depositare la domanda di
pensione sul formulario Inps".(ANSA).
GUN-COM/DLM
03-AGO-17 18:40 NNNN