Translate

lunedì 14 maggio 2018

DOZZINE DI PALESTINESI UCCISI A GAZA PER AMBASCIATA USA





LUNEDÌ 14 MAGGIO 2018 16.38.57

DOZZINE DI PALESTINESI UCCISI A GAZA PER AMBASCIATA USA (RIEPILOGO) - (1)

DOZZINE DI PALESTINESI UCCISI A GAZA PER AMBASCIATA USA (RIEPILOGO) - (1) (9Colonne) Gerusalemme, 14 mag - Dozzine di manifestanti palestinesi (si parla al momento di oltre 40 persone) sono state uccise negli scontri con le forze di Israele a Gaza, nel giorno in cui a Gerusalemme si celebra l'apertura ufficiale dell'ambasciata statunitense, in seguito al riconoscimento da parte di Donald Trump della Città Santa quale capitale dello Stato di Israele. In questi giorni si celebrano anche i 70 anni da una parte la creazione dello Stato di Israele, e dall'altra della Nakba, la "catastrofe" in lingua araba, l'esodo di 700mila palestinesi in seguito alla sconfitta. Circa 1600 persone sono rimaste ferite, la metà delle quali da colpi di armi da fuoco sparati dall'esercito israeliano, che ha parlato di "proteste senza precedenti": 40mila sarebbero i palestinesi scesi in piazza lungo il confine di Gaza, ma manifestazioni si sono tenute anche a Gerusalemme. Tra gli striscioni esposti, il classico "Free Palestine" e anche "Mexico and Palestine: Segregation is a crime" che rimanda alla doppia responsabilità del presidente americano Donald Trump. Il quale nel frattempo dice che "lo spostamento dell'ambasciata arriva dopo una lunga attesa, una nazione sovrana quale è Israele ha tutto il diritto di autodeterminare la propria capitale". Aggiungendo poi che "gli Stati Uniti rimangono pienamente impegnati nell'opera di facilitazione di un accordo di pace". (SEGUE) 141638 MAG 18
LUNEDÌ 14 MAGGIO 2018 16.40.34

DOZZINE DI PALESTINESI UCCISI A GAZA PER AMBASCIATA USA (RIEPILOGO) - (2)

DOZZINE DI PALESTINESI UCCISI A GAZA PER AMBASCIATA USA (RIEPILOGO) - (2) (9Colonne) Gerusalemme, 14 mag - Forti le proteste in tutto il mondo arabo: il ministro degli esteri egiziano ha detto che Il Cairo "rifiuta l'uso della forza in risposta a una marcia pacifica che chiede diritti legittimi e giusti e ammonisce circa le conseguenze negative di questa pericolosa escalation nei territori palestinesi occupati". Così anche l'Iran, le cui tensioni con gli Usa sono in questi giorni ai massimi livelli: "Il regime di Israele - scrive su twitter il ministro degli Esteri Mohammad Javad Zarif - massacra palestinesi a sangue freddo mentre quersto protestano nella più grande prigione a cielo aperto del mondo. Nel frattempo, Trump celebra lo spostamento della sua illegale ambasciata". (Sis) 141640 MAG 18

Nessun commento:

Posta un commento