Translate

mercoledì 2 maggio 2012

SALUTE: STUDIO USA, PESCE, POLLO E NOCI CIBI 'SALVA-MEMORIA'


SALUTE: STUDIO USA, PESCE, POLLO E NOCI CIBI 'SALVA-MEMORIA' =
ABBASSANO LIVELLI NEL SANGUE DELLA BETA-AMILOIDE, PROTEINA
LEGATA AD ALZHEIMER

Milano, 2 mag. (Adnkronos Salute) - (EMBARGO ALLE 22.00) - I
neurologi Usa eleggono il pesce, il pollo e le noci cibi 'amici' della
memoria. Inserirli nella dieta puo' fare la differenza: secondo gli
esperti si ridurrebbero i rischi di incorrere nella malattia che ruba
i ricordi. E' quanto emerge da un nuovo studio pubblicato online su
'Neurology', rivista dell'American Academy of Neurology, in cui gli
autori suggeriscono che mangiare cibi che contengono acidi grassi
omega 3 - come appunto pesce, pollo, noci e persino il condimento per
l'insalata in stile 'vinaigrette' a base di olio d'oliva e aceto -
potrebbe essere associato a un piu' basso livello nel sangue della
proteina collegata all'Alzheimer e ai problemi di memoria, la
beta-amiloide.

"Non e' facile misurare i livelli dei depositi di beta-amiloide
nel cervello in questo tipo di studio - spiega l'autore Nikolaos
Scarmeas, del Columbia University Medical Center di New York e membro
dell'American Academy of Neurology - E' invece relativamente piu'
agevole valutarli nel sangue. E questo valore, in una certa misura, e'
collegato ai livelli presenti nel cervello".

Per lo studio sono stati arruolati 1.219 over 65 senza problemi
di demenza senile, che hanno fornito informazioni sulla loro dieta per
una media di un anno e mezzo prima di essere sottoposti all'esame del
sangue per misurare la beta-amiloide. I ricercatori si sono
concentrati su 10 nutrienti: acidi grassi saturi, acidi grassi
polinsaturi omega 3 e omega 6, acidi grassi monoinsaturi, vitamina E,
vitamina C, beta-carotene, vitamina B12, folati e vitamina D. E hanno
rilevato che piu' omega 3 vengono assunti, piu' risulta basso il
livello di beta-amiloide nel sangue. (segue)

(Lus/Ct/Adnkronos)
02-MAG-12 11:18

NNNNSALUTE: STUDIO USA, PESCE, POLLO E NOCI CIBI 'SALVA-MEMORIA' (2) =
MEZZO FILETTO DI SALMONE IN PIU' A SETTIMANA RIDUCE
BETA-AMILOIDE DEL 20-30%

(Adnkronos Salute) - Gli scienziati hanno valutato persino le
quantita': aumentare il consumo di omega 3 di un grammo al giorno -
che equivale piu' o meno a meta' filetto di salmone a settimana -
rispetto alla media assunta normalmente, nello studio e' associato a
una riduzione del 20-30% dei livelli della proteina nemica del
cervello nel sangue. Gli altri nutrienti invece non sono stati
associati a questo effetto benefico sulla beta-amiloide.

I risultati sono rimasti gli stessi indipendentemente da eta',
educazione, genere, etnia, monte calorie consumate e presenza del gene
Apoe, fattore di rischio per l'Alzheimer.

"Un'ulteriore ricerca che colleghi gli acidi grassi omega 3 ed
eventuali altri nutrienti ai livelli di beta-amiloide o di altre
proteine legate all'Alzheimer presenti nel cervello oppure nel liquido
cerebrospinale potrebbe rafforzare la nostra fiducia negli effetti
benefici di elementi della nostra dieta come arma di prevenzione della
demenza", conclude Scarmeas.

(Lus/Ct/Adnkronos)
02-MAG-12 11:29

NNNN

Nessun commento:

Posta un commento