Translate

lunedì 26 settembre 2016

REFERENDUM. BRUNETTA: SU DATA RENZI SE LA CANTA E SE LA SUONA


REFERENDUM. BRUNETTA: SU DATA RENZI SE LA CANTA E SE LA SUONA
(DIRE) Roma, 26 set. - "Renzi al di la' del bene e del male. Non
solo mostra il fac-simile della scheda referendaria in una
trasmissione televisiva senza avere ancora definito la data. Non
solo aveva promesso di concordare la data o concertare la data, o
comunque ascoltare le istituzioni, il Parlamento e cioe' le
opposizioni, prima di fissarla. Non ha fatto nulla di tutto
questo. Oggi definira' la data, non ha chiamato nessuno, quindi
se la canta e se la suona". Lo ha detto Renato Brunetta,
capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, parlando con
i giornalisti in sala stampa a Montecitorio.
"Cosi' come il quesito referendario e' un quesito deviante,
fuorviante, e' uno spot pubblicitario per il 'si''. Cosi' come
per la data, scegliera' la data che fa comodo a lui, che fa
comodo al governo per avere le mani libere. E nonostante questo i
sondaggi lo danno in precipizio. Tutti i sondaggi indicano come
il 'no' non solo sia in vantaggio, ma in vantaggio crescente, e
questo la dice lunga sulla disaffezione e sull'allontanamento del
presidente del Consiglio dal Paese, dal Paese vero, dal Paese
reale, dal Paese che soffre la disoccupazione, che soffre
l'immigrazione clandestina, che soffre il mancato credito da
parte delle banche, che ha paura per il suo risparmio, che ha
paura per il futuro. Ecco, questa e' l'Italia che non sopporta
piu' Renzi, un Renzi che pensa solo a se stesso, di rimanere al
potere per altri venti anni, ma gli diremo un grande, grande
'no'", conclude Brunetta.
(Com/Vid/ Dire)
13:27 26-09-16
NNNN