Translate

sabato 10 giugno 2017

Giustizia: Mattiello (Pd) a Gabrielli, rischio stato polizia


Giustizia: Mattiello (Pd) a Gabrielli, rischio stato polizia


ZCZC3179/SXA
XCI29771_SXA_QBXB
R POL S0A QBXB
Giustizia: Mattiello (Pd) a Gabrielli, rischio stato polizia
"Concezione 'olistica' va mitigata da rigorosa divisione poteri"
(ANSA) - ROMA, 10 GIU - "Stimato Prefetto Gabrielli,
ho meditato a lungo sulla sua intervista di ieri. In questi anni
di impegno parlamentare ho avuto modo di misurare meglio la
complessita' e la delicatezza del lavoro degli apparati di
sicurezza e delle Forze di Polizia, quindi apprezzo prima ancora
che il contenuto delle sue dichiarazioni, il lavoro che
quotidianamente lei guida e rappresenta". Inizia con queste
parole una sorta di lettera aperta del deputato Pd Davide
Mattiello al capo della polizia Franco Gabrielli, ieri
intervistato da La Repubblica.
"Ho quindi seguito il dibattito relativo alle norme sulla
comunicazione per via gerarchica anche delle informazioni
relative ad attivita' di Polizia Giudiziaria - prosegue il
parlamentare - e non dal giorno in cui il CSM ha assunto la
posizione che lei ritiene offensiva, ma dal giorno in cui
abbiamo appreso della inchiesta "Occhionero", era l' inizio del
2017. Conoscevo la norma del 2010 e pure la prassi che lei
stesso ha richiamato, per evitare ogni ipocrisia. Per tutto
questo e apprezzando sempre la profondita' degli argomenti che
lei e' solito usare, vorrei che mi chiarisse un punto: la
concezione "olistica" della sicurezza come incrocia la
fondamentale divisione dei poteri su cui si basano le nostre
democrazie liberali? A meno di non voler considerare la
Magistratura un potere costituzionale, ma semplicemente una
articolazione della pubblica amministrazione al pari delle
altre. La concezione "olistica" se non mitigata dalla rigorosa
divisione dei poteri, non rischia di evocare piu' che uno Stato
di Diritto, uno Stato di Polizia?", conclude Mattiello.
(ANSA).
VR-COM
10-GIU-17 15:53 NNNN