Translate

domenica 9 febbraio 2014

SICUREZZA: SEL, CODICE IDENTIFICAZIONE SU CASCO AGENTI POLIZIA/ADNKRONOS =




SICUREZZA: SEL, CODICE IDENTIFICAZIONE SU CASCO AGENTI POLIZIA/ADNKRONOS =
MIGLIORE, PETTORINA PER AGENTI SENZA UNIFORME IN SERVIZIO ORDINE
PUBBLICO

Roma, 9 feb. - (Adnkronos) - Un codice alfanumerico ben visibile
sul casco degli agenti di polizia impiegati in servizi di ordine
pubblico e una pettorina per gli agenti che per necessita' di servizio
non indossino la divisa. A chiedere che i poliziotti impegnati in
piazza durante le manifestazioni siano sempre chiaramente
riconoscibili come appartenenti alle Forze dell'ordine e', con una
proposta di legge presentata alla Camera, il presidente dei deputati
di Sel Gennaro Migliore.

"Piu' volte, come e' accaduto, e in maniera eclatante, al G8 di
Genova nel 2001, in episodi che hanno visto le forze di polizia
rendersi responsabili di abusi e' stato particolarmente difficile, se
non impossibile, risalire all'identificazione dei poliziotti.
L'autorita' e il prestigio di una Forza di polizia e dei suoi
appartenenti poggiano -sottolinea Migliore- piu' che sul giusto e
necessario, ma astratto, principio del primato della legge, sul
consenso dell'opinione pubblica e sulla generalizzata percezione che
proprio gli appartenenti alle Forze di polizia siano per primi
soggetti alla legge e tenuti comunque al suo rigoroso rispetto, in
qualsiasi circostanza".

Per questo, Sel sostiene che sia necessario garantire
l'individuazione degli agenti di polizia "che tutelino quanti tengono,
e sono naturalmente la maggioranza, comportamenti conformi alle norme
e alle circostanze". Anche perche' "non possono essere invocate
condizioni di stress o tensione": quando si tratta di garantire
l'ordine pubblico, "i princi'pi inderogabili di legalita' e di
trasparenza prevalgono su qualsiasi altra considerazione, per evitare
che il legittimo impiego della forza possa trasformarsi in arbitrio o
abuso". (segue)

(Red/Zn/Adnkronos)
09-FEB-14 15:19

SICUREZZA: SEL, CODICE IDENTIFICAZIONE SU CASCO AGENTI POLIZIA (2) =
PER FUNZIONARI RESPONSABILI OBBLIGO DI INDOSSARE SCIARPA
TRICOLORE

(Adnkronos) - La proposta di Sel rende inoltre obbligatoria
l'identificazione del personale che indossa il casco protettivo,
attraverso un contrassegno chiaramente riconoscibile. Si tratta,
spiega Migliore, "di una pratica gia' molto diffusa in altri Paesi. Le
immagini dei bambini cattolici di Belfast che si recavano a scuola
protetti da poliziotti contro le minacce della popolazione protestante
hanno mostrato chiaramente come sui caschi neri degli agenti fossero
apposte grandi sigle alfanumeriche bianche, molto evidenti. Lo stesso
puo' dirsi per i poliziotti svedesi che hanno partecipato alle
operazioni di ordine pubblico a Goteborg, durante il vertice europeo
del giugno 2001".

Inoltre, la proposta prevede che l'operatore delle Forze di
polizia che viene impiegato in servizi di ordine pubblico senza
l'uniforme sia tenuto ad indossare una giacca o una pettorina che lo
identifichino "univocamente e a distanza" come appartenente alle Forze
dell'ordine, "evitando, cosi', che si generino equivoci o confusioni
che, nella tensione inevitabile di talune manifestazioni di piazza,
potrebbero acuirla o, comunque, portare a gravi disordini".

I funzionari responsabili devono indossare "sempre e comunque"
la sciarpa tricolore, come previsto dal decreto del ministro
dell'Interno del febbraio 1992, che determina le caratteristiche delle
divise degli appartenenti alla Polizia di Stato. Un segno di
riconoscimento (o un altro analogo previsto dai regolamenti, purche'
molto evidente anche a distanza) che dovra' essere indossato anche
sull'uniforme da parte di chi dirige le operazioni. (segue)

(Red/Zn/Adnkronos)
09-FEB-14 15:24

SICUREZZA: SEL, CODICE IDENTIFICAZIONE SU CASCO AGENTI POLIZIA (3) =
MULTA FINO A 4MILA EURO E SANZIONI DISCIPLINARI PER CHI VIOLA
NORMA

(Adnkronos) - Per gli agenti, poi, e' previsto il divieto
assoluto di indossare segni distintivi propri di alcune categorie
professionali tutelate da speciali salvaguardie per assicurare la
liberta' di informazione, per quanto riguarda ad esempio, i
giornalisti, o la liberta' di movimento per quanti (medici,
paramedici, vigili del fuoco) garantiscono i servizi di emergenza.

Il precedente, sottolinea Migliore, e' sempre il G8 di Genova
del 2001: in quell'occasione, infatti, la Federazione della stampa
"aveva piu' volte denunciato l'uso di pettorine in dotazione ai
giornalisti da parte di poliziotti non meglio identificati e alcune
foto degli scontri mostravano persone con tali pettorine che
impugnavano pistole in prossimita' di gruppi di poliziotti, il che
faceva escludere che si trattasse di dimostranti travisati e armati".

La normativa proposta da Sel prevede, naturalmente, sanzioni per
chi dolosamente contravvenga alle disposizioni: una multa di 2mila
euro, oltre alla sanzione disciplinare prevista dall'ordinamento di
appartenenza, che sale a 4mila se vengono utilizzati segni di
riconoscimento travisati.

(Red/Zn/Adnkronos)
09-FEB-14 15:29

Nessun commento:

Posta un commento