Translate

venerdì 6 giugno 2014

Salute:fare ammalare zanzare per bloccare diffusione malaria



Salute:fare ammalare zanzare per bloccare diffusione malaria
Su Nature Communications ricerca di Harvard, Perugia e Trento
(ANSA) - TRENTO, 6 GIU - Infettare le zanzare portatrici del
parassita della malaria con un batterio che abbassa il livello
del parassita stesso, per limitarne la diffusione. L'ipotesi
prende corpo dalle scoperte di una ricerca pubblicata su Nature
Communications, coordinata dalla Harvard School of Public Healt,
in collaborazione con il Centro di biologia integrata (Cibio)
dell'Universita' di Trento, l'Universita' di Perugia e il Cnrs (il
centro nazionale per la ricerca scientifica in Francia). Il
mezzo sarebbe un batterio presente nell'apparato riproduttore
delle zanzare stesse.
Il batterio che potrebbe diventare un potenziale aiuto per
limitare la diffusione della malaria e' noto come Wolbachia e
ricercatori del Cibio di Trento spiegano di averne trovato nelle
zanzare un nuovo ceppo "che abbiamo chiamato wAnga, nei tratti
riproduttivi di alcune zanzare 'Anopheles' in Burkina Faso". In
seguito a questa scoperta sara' possibile verificare se il ceppo
di Wolbachia identificato nella zanzara, sottolinea l'Universita'
di Trento in una nota, ha proprieta' anti-malariche. "Se questa
strategia dovesse avere successo - affermano i ricercatori - si
potrebbe efficacemente ridurre la minaccia globale della malaria
sfruttando un'infezione gia' presente negli insetti che veicolano
l'infezione". (ANSA).

TOM-COM/VNN
06-GIU-14 16:02 NNNN

Nessun commento:

Posta un commento