Translate

venerdì 26 agosto 2011

Manovra/ Camusso scrive a sindacato internazionale su sciopero

Manovra/ Camusso scrive a sindacato internazionale su sciopero
Urgente trovare misure alternative contro rischio default

Roma, 26 ago. (TMNews) - Il segretario generale della Cgil,
Susanna Camusso, ha scritto una lettera all'Ituc, il sindacato
internazionale e ai sindacati europei per spiegare le motivazioni
dello sciopero generale indetto dalla confederazione per il 6
settembre.

"Cari colleghi, desidero informarvi - ha scritto la Camusso -
sulla decisione della Cgil di indire uno sciopero generale per il
prossimo 6 settembre". Nella lettera, indirizzata a Micheal
Sommer e Sharan Burrow per l'Ituc e a Ignazio Fernandez Toxo e
Bernadette Segol per l'Etuc (la confederazione europea), oltre a
ribadire la gravità della manovra prevista dal governo italiano,
il segretario generale della Cgil dice che esiste "una vera e
propria urgenza di trovare misure alternative a quelle pensate
dal governo per affrontare il rischio default". Nella lettera si
giudica "irresponsabile un governo che per tre anni non ha fatto
altro che negare l'esistenza della crisi e che ora affronta il
problema in piena emergenza scaricandone tutto il peso sul lavoro
dipendente, i pensionati e le fasce più deboli del paese, a
partire dai giovani". Camusso ha spiegato anche che la Cgil sta
lavorando alla costruzione di tutte quelle alleanze che possano
permettere di far passare le proposte alternative già presentate
al Senato durante l'audizione parlamentare.

Intanto cominciano ad arrivare le prime prese di posizione a
livello internazionale. Dalla Confederazione dei Sindacati delle
Americhe e le organizzazioni sindacali presenti all'incontro
annuale di coordinamento sulle politiche di cooperazione
sindacale, riunitisi a Panama il 25 agosto, arriva per esempio il
pieno appoggio e la solidarietà allo sciopero generale del 6
settembre.

Mlp

261432 ago 11


Nessun commento:

Posta un commento