Translate

venerdì 21 ottobre 2016

Mano in 3D fa scoprire falle sicurezza lettori impronte dita





ZCZC5469/SXB
XSP05988_SXB_QBXB
R CRO S0B QBXB
Mano in 3D fa scoprire falle sicurezza lettori impronte dita
Dotata di polpastrelli, aiuterebbe a rubare l'identità di altri
(ANSA) - ROMA, 21 OTT - A volte nel corso di una ricerca si
arriva, per caso, ad un risultato inaspettato. E' quanto
accaduto ai ricercatori della Michigan State University, guidati
da Anil Jain, che nel tentativo di migliorare i sistemi di
sicurezza per la lettura delle impronte digitali, hanno finito
per trovare il modo per falsificare l'identità di qualcuno,
proprio come in un film di James Bond. Il tutto grazie ad una
mano finta in 3d completa di polpastrelli, come spiega lo studio
pubblicato sulla rivista Science Daily.
I ricercatori erano infatti partiti con l'obiettivo di
testare e capire quale fosse il migliore tra i lettori ottici di
impronte digitali usati nel mondo da polizia, dipartimenti
dell'immigrazione agli aeroporti, banche e parchi divertimento.
Per avere un risultato migliore e più attendibile, hanno creato
un modello di mano in 3d a grandezza naturale, completa delle 5
impronte digitali, con gli stessi solchi e creste delle dita
vere. ''Come tutti gli apparati ottici, gli scanner di mani e
impronte digitali devono essere calibrati, ma attualmente non ci
sono dei metodi standard per farlo. Questa è la prima volta che
viene realizzata una mano in 3D per testare dei lettori di
impronte digitali'', precisa Jain. La mano in questione è ''una
sorta di mano fasulla con le impronte di qualcuno, che
potenzialmente potrebbe permettere a un ladro di appropriarsi
dell'identità di un'altra persona per entrare ad esempio in una
camera di sicurezza, di inquinare una scena del crimine o
entrare illegamente in un paese''. Proprio come in film
dell'agente 007. Un'altra sua possibile applicazione potrebbe
essere nel testare la resistenza dei lettori commerciali di
impronte alle impronte digitali finte. ''Noi abbiamo trovato le
falle di sicurezza e le limitazioni della tecnologia attuale.
Ora tocca ai produttori dei lettori modificarli per renderli a
prova di imbroglio'', aggiunge Jain.(ANSA).
Y85
21-OTT-16 16:43 NNN    

Nessun commento:

Posta un commento