Translate

mercoledì 30 ottobre 2013

SENATO: PEZZOPANE, COMPETENZA SU VERDINI E' DI GIUNTA ELEZIONI P. MADAMA =


SENATO: PEZZOPANE, COMPETENZA SU VERDINI E' DI GIUNTA ELEZIONI P. MADAMA =

Roma, 30 ott. (Adnkronos) - Sara' la giunta per le elezioni e le
immunita' del Senato ad esprimersi sulle richieste di utilizzo di
intercettazioni indirette a carico del senatore Pdl Denis Verdini,
nell'ambito di due diversi processi. La giunta ha infatti approvato
questa mattina, all'unanimita', la proposta della relatrice Stefania
Pezzopane (Pd) di ritenere lo stesso organismo del Senato competente
ad esprimersi sui 'casi' che riguardano l'esponente del Pdl, che
all'epoca dei fatti era deputato ed in questa legislatura senatore. La
giunta per le elezioni della Camera, con una sola astensione, la
scorsa settimana aveva dichiarato la propria incompetenza ad occuparsi
del caso, rinviando la documentazione ai magistrati. Lo riferisce la
stessa senatrice democratica Stefania Pezzopane.

"Le due richieste di utilizzo di intercettazioni -spiega-
riguardano la prima il processo Carboni/Lombardi su cui ho relazionato
nella precedente riunione della Giunta per le elezioni. La seconda e'
invece relativa al processo sugli appalti per le cosiddette grandi
opere pubbliche,tra le quali la Scuola marescialli dei carabinieri, e
i grandi eventi, tra i quali i 'Mondiali di nuoto Roma 2009', il '150°
Anniversario dell'Unita' d'Italia' e il 'Vertice G8 La Maddalena'. In
questo processo il senatore Verdini e' imputato di corruzione".

"La richiesta di autorizzazione all'utilizzo delle
intercettazioni indirette -prosegue Pezzopane- era stata avanzata dai
magistrati nella scorsa legislatura alla Camera, che pero' non
esamino' il caso per la anticipata scadenza elettorale ed in questa
legislatura la richiesta e' stata fatta al Senato, dal momento che
oggi Verdini e' a tutti gli effetti un componente del Senato della
Repubblica. Ho proposto che la giunta per le elezioni del Senato
predisponga nella sua prossima seduta un'audizione del senatore
Verdini, qualora egli ne faccia richiesta e di fissare il termine di
15 giorni per la presentazione di sue eventuali memorie difensive.
Scaduti questi termini -conclude- come relatrice presentero' alla
Giunta una proposta di decisione".

(Pol/Opr/Adnkronos)
30-OTT-13 17:11

Nessun commento:

Posta un commento