Translate

lunedì 26 giugno 2017

Agenzia assicurazioni abusiva, 800 polizze auto fasulle


Agenzia assicurazioni abusiva, 800 polizze auto fasulle


ZCZC2652/SXB
OCA05482_SXB_QBXB
R CRO S0B QBXB
Agenzia assicurazioni abusiva, 800 polizze auto fasulle
Operazione Gdf Cagliari, denunciati 4 titolari e 382 contraenti
(ANSA) - CAGLIARI, 26 GIU - Un'agenzia di assicurazione
abusiva, oltre 800 polizze false per un valore di 400mila euro.
E' quanto ha scoperto la Guardia di Finanza di Cagliari con
l'operazione "Danger insurance", iniziata due anni fa con le
prime indagini sotto la direzione della Procura della
Repubblica. Sono stati denunciati i quattro responsabili
dell'attivita', un'agenzia nell'hinterland di Cagliari, per aver
esercitato abusivamente l'attivita', e 382 contraenti per frode
assicurativa.
Ad attirare l'attenzione degli investigatori e' stato l'alto
numero di polizze, soprattutto contraenti stranieri, a
condizioni molto convenienti per i clienti. I controlli della
Gdf hanno accertato che che l'attivita' veniva svolta senza i
requisiti previsti dalla legge e che non esisteva nessun
collegamento con i piu' noti gruppi assicurativi. E' scattato
quindi il sequestro della documentazione e la segnalazione alla
procura. Ad invogliare i clienti i forti sconti proposti.
Il potenziale contraente - spiegano le Fiamme gialle - una
volta nell'agenzia era convinto di trovarsi in un multimarca.
Mentre in realta' gli operatori agivano per conto proprio
cercando le migliori offerte sulla rete. Per ottenere il grosso
sconto, pero', c'era bisogno di altro: i moduli dei preventivi
venivano modificati indicando eta', residenze o appartenenza a
pubbliche amministrazioni parzialmente false. O addirittura
inventate. Come nel caso di un contraente cinese che risultava
impiegato nell'Esercito italiano. La vettura risultava
effettivamente assicurata e superava tutti i controlli
incrociati. I problemi saltavano pero' fuori quando c'era
l'incidente: le compagnie assicurative, riscontrata la
difformita' fra i dati della polizza e quelli reali, non pagavano
il risarcimento. Un meccanismo pericoloso soprattutto per le
parti lese dal sinistro.
Dalle indagini - ha ricostruito la Gdf - e' anche emerso che i
responsabili dell'agenzia, nell'inoltrare le pratiche
abbassavano i costi all'insaputa del cliente. Cosi' intascavano
la differenza, pari a circa 100-150 euro a polizza, per un
totale di oltre 65mila euro. (ANSA).
YE6-AR
26-GIU-17 09:49 NNNN    

CAGLIARI: GDF SCOPRE AGENZIA ASSICURATIVA ABUSIVA, 4 DENUNCE = 
AGLIARI: GDF SCOPRE AGENZIA ASSICURATIVA ABUSIVA, 4 DENUNCE (2) =
(Adnkronos) - Curiosa la scoperta, fra le tante situazioni anomale, di
un soggetto di nazionalità cinese appartenente invece all'Esercito
Italiano assicurato con questo sistema. A quel punto, il veicolo per
il quale era stato stipulato il contratto risultava effettivamente
assicurato.   L'illecito emergeva solo quando si verificava un
sinistro. In questo caso le compagnie assicurative riscontravano la
palese difformità tra l'identità dichiarata nella polizza e quella
reale e, rilevata la frode, si vedevano automaticamente costrette a
disconoscere il pagamento di qualsiasi risarcimento.
Al termine dell'indagine tutti i 382 soggetti sottoscrittori di oltre
800 polizze assicurative negoziate attraverso il citato sistema
fraudolento, sono stati denunciati per frode assicurativa. Il valore
complessivo delle polizze false emesse e' stato stimato in circa
400.000 euro. Gli approfondimenti hanno permesso alla Gdf di scoprire
che i quattro responsabili dell'agenzia, nell'inoltrare le pratiche
assicurative alle compagnie, apportavano, all'insaputa dei contraenti,
alcune modifiche ai preventivi, diminuendone il costo ed intascando la
differenza dai 100 ai 150 euro a polizza. In questo modo, i
responsabili riuscivano ad appropriarsi illecitamente di oltre 65.000
euro.
(Coe/Adnkronos)
ISSN 2465 - 1222
26-GIU-17 09:50 

Cagliari, 26 giu. (Adnkronos) - Operazione "Danger insurance" dei
militari della Guardia di Finanza di Cagliari che hanno individuato,
dopo due anni di indagine, un sistema di truffa ai danni delle
compagnie assicurative organizzata da un'agenzia abusiva che operava
nell'hinterland di Cagliari. I finanzieri del Gruppo tutela economia
del Nucleo di Polizia tributaria hanno denunciato 4 persone per aver
esercitato abusivamente l'attività di brokeraggio senza alcun mandato
e in assenza delle prescritte autorizzazioni dell'Ivass, l'Istituto
per la vigilanza sulle assicurazioni, e i 382 sottoscrittori di
polizze per frode assicurativa.  
Le indagini sono partite con il controllo delle autorizzazioni nella
sede della società, scoprendo che l'attività veniva svolta in completo
abusivismo. Ne conseguiva che anche la riconducibilità dell'agenzia
alle più note compagnie assicurative  era del tutto falsa perchè priva
sia delle autorizzazioni dell'Ivass che dei mandati di rappresentanza
delle compagnie stesse. Lo schema fraudolento prevedeva, come primo
step per attirare clienti, la pubblicizzazione di forti scontistiche
sulle diverse forme di copertura assicurativa.
Una volta all'interno, il potenziale cliente era indotto a pensare di
trovarsi di fronte ad un operatore "multimarca": in realtà l'agenzia
operava in nome e proprio conto, cercando le migliori offerte
commerciali direttamente sulla rete internet.   Una volta individuato
il preventivo più adatto al cliente, veniva messo in atto un "pactum
sceleris" tra l'operatore ed il contraente: infatti per ottenere una
scontistica particolare i moduli dei preventivi venivano modificati,
in accordo tra venditore e acquirente, indicando età, residenze,
appartenenze a pubbliche amministrazioni difformi dal reale o
completamente inventate, attraverso le quali, il premio assicurativo
subiva una forte diminuzione. (segue)
(Coe/Adnkronos)
ISSN 2465 - 1222
26-GIU-17 09:50
NNNN