Translate

giovedì 9 febbraio 2012

VIGILESSA TELEFONAVA A MADRE DA COMUNE, CONDANNATA A 2 ANNI


VIGILESSA TELEFONAVA A MADRE DA COMUNE, CONDANNATA A 2 ANNI
ACCUSATA DI PECULATO, ILLEGALE PRONTO E RICORRERE IN APPELLO
(ANSA) - LODI, 9 FEB - Una vigilessa in servizio in passato
in un Comune del Basso Lodigiano e' stata condannata dal
tribunale di Lodi a due anni e due mesi di carcere e all'
interdizione dai pubblici uffici, per la durata di un anno, per
peculato. L'amministrazione comunale da cui dipendeva, prima di
trasferirsi ad altro ente, l'aveva denunciata contestandole di
aver effettuato centinaia di telefonate dall'ufficio della
polizia locale: alla madre, ad altri familiari e a conoscenti.
La pena non e' sospesa. L'avvocato difensore, Michele
Morenghi del foro di Piacenza, spiega: ''Purtroppo si e'
trattato di un processo indiziario''. Ora, parte della pena
potrebbe essere ridotta grazie all'indulto ma e' praticamente
certo che la donna ricorrera' in appello dove l'avvocato conta
di poter giocare buone carte. (ANSA).

Y5N
09-FEB-12 20:40 NNNN

Nessun commento:

Posta un commento