Translate

mercoledì 17 dicembre 2014

(ER) VIGILI BOLOGNA. "CI VIETANO CELLULARE, MA SERVE PER LAVORO"


(ER) VIGILI BOLOGNA. "CI VIETANO CELLULARE, MA SERVE PER LAVORO"
CGIL SULLE NUOVE REGOLE: MISURA ANACRONISTICA; M5S COL SINDACATO

(DIRE) Bologna, 17 dic. - Stop all'uso del cellulare, durante il
lavoro, per i vigili di Bologna. Ma i sindacati non ci stanno:
ormai, "e' di fatto uno strumento di servizio". La vicenda e'
emersa stamattina durante una commissione dedicata alla Polizia
municipale, con la partecipazione delle diverse sigle sindacali e
del comandante Carlo Di Palma. A breve dovrebbe andare in Giunta
un nuovo Regolamento", riferisce Nevio Preti della Fp-Cgil. I
sindacati hanno potuto visionare una bozza e la prima impressione
non e' delle migliori: tanto per cominciare, "non si citano gli
accordi sindacali esistenti", afferma Preti. Inoltre, emergono
alcune prescrizioni "anacronistiche", aggiunge il delegato: ad
esempio, "il divieto di fumare e di usare il cellulare". Eppure,
proprio per il cellulare oggi "passa buona parte della
comunicazione tra colleghi e della consultazione delle banche
dati", commenta Preti.
E' grazie al proprio smartphone, spiega ad esempio il
delegato, che gli agenti si collegano al web per reperire le
informazioni necessarie: dalle informazioni turistiche per i
passanti alle verifiche assicurative. Ai dubbi della Fp si
associa il M5s: il divieto "colpisce, perche' oggi il cellulare-
commenta Marco Piazza- e' davvero uno strumento utile a 360
gradi".
(Pam/ Dire)
16:20 17-12-14

Nessun commento:

Posta un commento