Translate

lunedì 16 marzo 2015

Da veleno tarantola un potente antidolorifico


Da veleno tarantola un potente antidolorifico

(ANSA) - SYDNEY, 16 MAR - Un nuovo potente antidolorifico
basato sul veleno della tarantola, formulato da ricercatori
australiani, potr… portare sollievo a chi soffre di dolori acuti
e persistenti da cancro, osteoartrite o diabete. La scoperta,
pubblicata sul British Journal of Pharmacology, Š il prodotto di
diversi anni di ricerche dell'Istituto di Bioscienza Molecolare
dell'ateneo, guidate professor Glenn King.
I sette peptidi scoperti nel veleno che la tarantola usa per
immobilizzare la preda, bloccano le proteine umane conosciute
come canali del sodio voltaggio-dipendenti, che svolgono un
ruolo chiave nella trasmissione del dolore.
"Ricerche precedenti mostrano che le persone che mancano dei
canali di sodio detti Vav1.7, a causa di una naturale mutazione
genetica, non possono sentire il dolore, quindi bloccando quel
canale si pu• disattivare il dolore nelle persone che hanno
canali del dolore normali", scrive King. "Vi sono nove canali di
sodio nell'organismo umano e la nostra sfida Š di trovare i
peptidi che possono distinguere fra i diversi canali e mirare
solo al Nav1.7. E' qualcosa che gli analgesici correnti non
possono fare ma, i peptidi del veleno dei ragni s".
King e i suoi collaboratori hanno messo a punto un sistema
che consente di analizzare rapidamente un numero enorme di
peptidi di veleno, per cercare quelli con il potenziale di
bloccare i canali Nav1.7. "Abbiamo analizzato il veleno di 205
specie di ragni e abbiamo trovato che il 40% dei veleni
contenevano almeno un peptide che blocca nell'uomo i canali
Nav1.7. E ne abbiamo scoperto uno che ha la struttura, stabilit…
e potenza per formare la base di un perfetto antidolorifico".
(ANSA)

XMC
16-MAR-15 09:26 NNNN

Nessun commento:

Posta un commento