Translate

giovedì 15 ottobre 2015

ROMA: LOMBARDI (M5S), INACCETTABILI DEROGHE, VOTO SUBITO



ROMA: LOMBARDI (M5S), INACCETTABILI DEROGHE, VOTO SUBITO =
 "consiglieri comunali siano tra i candidati, non abbiano
tentazione di fare un passo indietro"

 Bologna, 15 ott. - (Adnkronos) - "Il commissariamento del Comune di
Roma ci sarà per legge, ma per il tempo strettamente necessario per
andare al voto così come prevede il Testo unico degli enti locali.
Abbiamo sentito nei corridoi qualche rumors di possibili slittamenti o
deroghe, cosa che come forza politica è per noi assolutamente
inaccettabile, ma come cittadini romani ci fa imbestialire". Lo ha
detto, parlando con i cronisti a Bologna, la deputata del Movimento 5
Stelle Roberta Lombardi, in merito al dopo-Marino.

 "Roma è ostaggio di Mafia capitale e della classe politica che ne è
riferimento all'interno delle amministrazioni e che è composta dal Pd
da un anno" ha aggiunto Lombardi, ricordando che "la prima retata di
arresti risale a dicembre 2014". "Siamo a metà ottobre e da quasi un
anno viviamo in una città sospesa, pericolosa, brutta, abbandonata,
degradata - ha rimarcato la parlamentare pentastellata - perché siamo
sospesi e ostaggio del Pd". "Questo è inaccettabile - ha ribadito -
quindi ci devono mandare immediatamente al voto, altrimenti non
dovranno temere il Movimento 5 Stelle, ma i cittadini romani che
andranno in Campidoglio". (segue)

 (Mcb/AdnKronos)
15-OTT-15 17:51
ROMA: LOMBARDI (M5S), INACCETTABILI DEROGHE, VOTO SUBITO (2) =

 (Adnkronos) - (Adnkronos) - Quanto al candidato a sindaco del
Movimento, "lo sceglieremo on line, come abbiamo sempre fatto per le
candidature importanti" ha risposto ai cronisti, precisando un
auspicio: "mi auguro che i nostri 4 consiglieri comunali che hanno
lavorato in maniera così seria, metodica e approfondita, siano tra i
candidati e che nessuno abbia la tentazione di fare un passo indietro
perché la sfida potrebbe far tremare le vene ai polsi, ma siccome
abbiamo questa occasione e corriamo per vincere, ci prenderemo Roma".

 "Abbiamo lavorato intensamente - ha concluso Lombardi - per mandare
Roma al voto, con denunce molto pressanti riguardanti la cattiva
amministrazione dell'ex giunta Marino che in realtà è scivolato su di
uno scontrino, ma questa mi sembra che sia una specie di nemesi per il
Pd, visto che ha centrato la campagna denigratoria del Movimento 5
Stelle sugli scontrini e poi proprio su di uno scontrino è caduto il
sindaco di Roma: insomma ci pensassero la prossima volta".

 (Mcb/AdnKronos)
15-OTT-15 17:51

Nessun commento:

Posta un commento