Translate

mercoledì 31 agosto 2016

Pensioni toghe: A&I, governo sceglie vertici Cassazione-Csm




Pensioni toghe: A&I, governo sceglie vertici Cassazione-Csm ZCZC4786/SXA XCI30754_SXA_QBXB U POL S0A QBXB Pensioni toghe: A&I, governo sceglie vertici Cassazione-Csm (ANSA) - ROMA, 31 AGO - "Il testo del Decreto Legge (non ancora promulgato dal Capo dello Stato)" che proroga il pensionamento dei magistrati apicali delle alte Corti "lascia completamente basiti perché si è deciso al di là di ogni più negativa immaginazione" perché "il Governo Renzi, operando una proroga (rectius, una proroga della proroga) mirata solo ad alcune funzioni, si è di fatto attribuito la scelta dei vertici della Suprema Corte e di due componenti di diritto del CSM, con una grave compromissione dell'autonomia e indipendenza della magistratura". Lo afferma Autonomia&Indipendenza in una nota. (ANSA). BOS 31-AGO-16 16:16 NNN Pensioni toghe: A&I, governo sceglie vertici Cassazione-Csm (2) ZCZC5089/SXA XCI31144_SXA_QBXB R POL S0A QBXB Pensioni toghe: A&I, governo sceglie vertici Cassazione-Csm (2) (ANSA) - ROMA, 31 AGO - A&I ritiene "urgente fissare un incontro con il Ministro della Giustizia per sapere se vi sono concrete possibilità di modifica del provvedimento" altrimenti chiederà all'Anm di "proclamare subito una giornata di sciopero prima della conversione in legge del D.L., anticipando e rendendo concrete le iniziative di protesta già da noi chieste con forza nel luglio 2016 per protestare contro l'endemica mancata risposta ai reali problemi del sistema giustizia". A&I chiede inoltre che "l'Ufficio Sindacale dell'Anm esamini tutti i profili di illegittimità del provvedimento di proroga di legge nell'ottica dei possibili ricorsi da parte dei magistrati danneggiati dagli interventi normativi". Secondo A&I la proroga varata e le misure del decreto sono "un provvedimento del tutto inidoneo a risolvere il problema delle carenze in organico e che presenta forti dubbi di incostituzionalità. Infatti si crea un'ingiustificata differenziazione tra magistrati e tra uffici che non ha precedenti nella storia recente della magistratura. Come se nei Tribunali e nelle Corti d'Appello non si versasse in situazione di gravissime criticità pari a quelle della Cassazione; come se i magistrati che non ricoprono funzioni apicali fossero meno importanti degli altri e avessero meno diritti in campo previdenziale". "Al di là dell'indiscusso valore professionale dei beneficiati - prosegue la nota - appare evidente il rischio che si possa dare una lettura in chiave di privilegio per alcuni e pregiudizio per altri che a parità di anzianità sono costretti ad andare in pensione, con il probabile innesco di un contenzioso destinato a giungere fino alla Corte Costituzionale". (ANSA). BOS 31-AGO-16 16:42 NNN Pensioni toghe: Anm, sdegnati politica 'due pesi,due misure' ZCZC1373/SXA XCI26394_SXA_QBXB U POL S0A QBXB Pensioni toghe: Anm, sdegnati politica 'due pesi,due misure' (ANSA) - ROMA, 31 AGO - Dopo il decreto legge sulla proroga del pensionamento dei magistrati "l'Anm auspica un immediato ripensamento nell'interesse dell'intera magistratura, disorientata e quantomeno sdegnata da questa politica dei 'due pesi e due misure', e di tutti i cittadini, i quali con difficoltà comprenderanno le ragioni di questa scelta". Lo si legge in una nota dell'Anm. (ANSA) BOS 31-AGO-16 10:57 NNN ensioni toghe: Area contro decreto proroga, Anm intervenga (2) ZCZC1406/SXA XCI26450_SXA_QBXB R POL S0A QBXB Pensioni toghe: Area contro decreto proroga, Anm intervenga (2) (ANSA) - ROMA, 31 AGO - Secondo Area la decisione del CdM, "già sordo alle puntuali critiche" dell'Anm, "interviene in spregio alla contraria opinione chiaramente espressa dalla magistratura associata, in tutte le sue componenti, ed appare come un rimedio improvvisato ed inutile - a beneficio di pochi - ad una riforma attuata nel peggiore dei modi, facendo inutile sfoggio di una logica di vuoto rinnovamento". "La proroga è peraltro aggravata dall'appendice dell'inaccettabile accorciamento - seppure temporaneo - del periodo di formazione dei Giovani Magistrati, periodo che costituisce, in realtà, la vera 'scuola'". "Chiediamo all'Anm - conclude Area - di reagire con fermezza a questa umiliazione, di proclamare lo stato agitazione e di chiedere con urgenza un incontro con il Ministro della Giustizia Orlando". (ANSA). BOS 31-AGO-16 11:00 NNN Pensioni toghe: MI, Csm intervenga e Anm incontri Mattarella ZCZC1809/SXA XCI27049_SXA_QBXB R POL S0A QBXB Pensioni toghe: MI, Csm intervenga e Anm incontri Mattarella (ANSA) - ROMA, 31 AGO - "Ancora una volta si interviene con provvedimenti 'speciali' che non risolvono i problemi della giustizia. E' stato varato un decreto-legge che non tiene in alcuna considerazione le richieste e le perplessità espresse dall'Associazione Nazionale Magistrati e dalle sue componenti". Lo sottolinea in una nota Magistratura Indipendente. "Il provvedimento adottato dal Governo di proroga del pensionamento solo di alcuni magistrati della Corte di Cassazione e di altre giurisdizioni superiori - aggiunge l'associazione - non appare in alcun modo giustificato: la Corte di Cassazione non è l'unico ufficio giudiziario gravato da arretrato e non è certo 'salvando' dal pensionamento qualche decina di magistrati che l'arretrato sarà eliminato, specie in relazione alla circostanza che i magistrati prorogati sono solo quelli con funzioni direttive". MI inoltre ricorda di aver già indicato la via da seguire: "riportare l'età del pensionamento a 72 anni per tutti (70 anni più due a richiesta, previa verifica al settantesimo anno del permanere delle condizioni di idoneità)". Il decreto legge in questione - prosegue la nota - "corre il rischio di essere percepito come provvedimento ad personas, con conseguente appannamento dell'immagine e dell'indipendenza dei magistrati che ne saranno beneficiari. L'attuale scopertura di magistrati supera il numero di mille unità: appare evidente che l'intervento in oggetto non è risolutivo". Secondo MI, il decreto contiene anche altri aspetti "meritevoli di approfondimento e di riflessione senza alcuna interlocuzione con il Consiglio Superiore della Magistratura" mentre "avrebbero meritato" un necessario confronto. "Spiace rilevare che ancora una volta le singole componenti dell'Anm facciano sentire singolarmente la loro voce: avremmo auspicato un immediato intervento della Giunta unitaria ed a tal fine ieri ci eravamo astenuti da qualsiasi intervento. A questo punto, esprimiamo l'auspicio che in sede di conversione del decreto-legge siano eliminati gli aspetti che appaiono prima facie incostituzionali e che si provveda ad estendere a tutti i magistrati il provvedimento di proroga senza distinzione di funzioni svolte. Chiediamo ai rappresentanti dei magistrati eletti al Consiglio Superiore della Magistratura di sollecitare la convocazione di un plenum straordinario per esprimere un parere sul decreto-legge in oggetto e chiediamo che la Giunta unitaria dell'ANM solleciti un incontro immediato con il Presidente della Repubblica per manifestare le perplessità comuni all'intera magistratura associata", conclude la nota. COM-NM 31-AGO-16 11:48 NNN