Translate

domenica 23 ottobre 2016

Equitalia: Uilca, prima il danno poi la beffa





ZCZC1208/SXA
XEF22675_SXA_QBXB
R ECO S0A QBXB
Equitalia: Uilca, prima il danno poi la beffa
(ANSA) - ROMA, 23 OTT - "Da quanto si evince dalla lettura
di questo assurdo decreto si tratta di un obbrobrio sia politico
che giuridico, che contrasteremo in tutte le sedi opportune".
E' quanto scrive in una nota il segretario generale della
Uilca, Massimo Masi, a proposito della norma sul passaggio dei
dipendenti Equitalia da privato a pubblico, nel dl fiscale
collegato alla manovra.
"In questi anni ho difeso strenuamente le lavoratrici e i
lavoratori di Equitalia dagli attacchi di giornali e politici,
ho espresso loro solidarietà e vicinanza quando sono stati
minacciati da atti di terrorismo, bombe e minacce fisiche. Tutto
ciò solo per aver svolto il proprio lavoro, che le leggi gli
hanno affidato. Leggi che, nel corso degli anni, sono state
presentate dai partiti politici e poi approvate dal parlamento e
dal governo".
"Sul campo politico - sottolinea Masi - proclameremo
unitariamente scioperi generali e altre iniziative di lotta a
difesa di quei diritti fondamentali, come il posto di lavoro e
la dignità dei lavoratori, duramente conquistati fino ad oggi.
"Dal punto di vista giuridico - spiega Masi - ci appelleremo
alla magistratura per contrastare questo inammissibile decreto".
"Ancora una volta - aggiunge Masi - le lavoratrici e i
lavoratori pagano le allucinanti esternazioni di Renzi che, da
un lato, protegge i poteri forti e l'evasione fiscale, e
dall'altro, crea altra precarietà e profonda incertezza sul
futuro, gettando nello sconforto le famiglie di quasi 8.000
dipendenti del settore che hanno subito da anni trasformazioni e
blocchi salariali pesantissimi.
"Saremo sempre al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori di
Equitalia e li sosterremo in questa dura battaglia - conclude
Masi -, attivandoci fin da ora con tutte le forze politiche
affinché si proceda allo stralcio della selezione dei dipendenti
che hanno diritto, tutti, alla certezza di un posto di lavoro".
PAT-COM
23-OTT-16 12:54 NNN    

Nessun commento:

Posta un commento