Translate

venerdì 18 novembre 2016

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI CORPO FORESTALE DELLO STATO ISPETTORATO GENERALE AVVISO Revoca del bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, per la nomina di 393 allievi agenti del Corpo forestale dello Stato riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale, in servizio o in congedo. (GU n.91 del 18-11-2016)



 MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI CORPO FORESTALE DELLO STATO ISPETTORATO GENERALE
AVVISO

Revoca del bando di concorso pubblico, per titoli ed  esami,  per  la
  nomina di 393  allievi  agenti  del  Corpo  forestale  dello  Stato
  riservato  ai  volontari  in  ferma  prefissata  di   un   anno   o
  quadriennale ovvero in rafferma annuale, in servizio o in congedo.

(GU n.91 del 18-11-2016)



                               IL CAPO
                   DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO

    Visto il testo unico delle disposizioni  concernenti  lo  statuto
degli  impiegati  civili  dello  Stato,  approvato  con  decreto  del
Presidente della Repubblica 10  gennaio  1957,  n.  3,  e  successive
modificazioni;
    Visto il decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 201, e successive
modificazioni, in materia di riordino delle  carriere  del  personale
non direttivo e non dirigente del Corpo forestale dello Stato;
    Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante norme
generali  sull'ordinamento   del   lavoro   alle   dipendenze   delle
amministrazioni pubbliche;
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto  2003,
n.  264,  recante   il   regolamento   concernente   l'individuazione
dell'unita' dirigenziale generale del Corpo forestale dello Stato, ai
sensi dell'art. 7, comma 3, del decreto legislativo 3 aprile 2001, n.
155;
    Vista  la  legge  6  febbraio  2004,  n.  36,  recante  il  nuovo
ordinamento del Corpo forestale dello Stato;
    Visto il decreto-legge 25 giugno  2008,  n.  112,  convertito  in
legge dall'art. 1, comma 1, della legge 6 agosto 2008, n. 133, ed  in
particolare l'art. 66, commi 9-bis e 10, sul  contingentamento  delle
assunzioni e sui presupposti delimitanti le facolta' assunzionali;
    Visto  il  decreto  del  Ministero   delle   politiche   agricole
alimentari e forestali di concerto con il Ministro  della  difesa  16
aprile 2009, con il quale, in attuazione dell'art. 16, comma 3, della
legge 23 agosto 2004, n. 226, abrogata dall'art. 2268,  comma  1,  n.
1029, del decreto legislativo  15  marzo  2010,  n.  66,  sono  state
emanate le «disposizioni applicabili alle procedure di selezione  per
la  nomina  di  allievi  agenti  del  Corpo  forestale  dello  Stato,
riservate ai volontari in ferma prefissata  di  un  anno,  ovvero  in
rafferma annuale in servizio o in congedo»;
    Visto l'art. 2199 del decreto legislativo 15 marzo 2010,  n.  66,
recante «Concorsi per il reclutamento nelle carriere  iniziali  delle
Forze di polizia», e successive modificazioni;
    Visto il decreto del Capo del Corpo forestale dello Stato  del  3
febbraio 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale  della  Repubblica
italiana, 4ª Serie speciale  «Concorsi  ed  esami»,  n.  11,  del  10
febbraio 2015, con il quale e' stato bandito  il  concorso  pubblico,
per titoli ed esami, per la nomina di n. 393 allievi agenti del Corpo
forestale dello Stato riservato ai volontari in ferma  prefissata  di
un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale, in servizio  o  in
congedo;
    Preso atto dell'avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale  della
Repubblica italiana, 4ª Serie speciale «Concorsi ed  esami»,  n.  54,
dell'8 luglio 2016 con il quale, successivamente ad analoghi  avvisi,
e' stata ulteriormente rinviata la  pubblicazione  del  diario  della
prova scritta d'esame del concorso, ed in particolare al 18  novembre
2016;
    Visto l'art. 8 della legge, 7 agosto 2015,  n.  124,  contenente,
tra l'altro, la delega per la riorganizzazione  del  Corpo  forestale
dello Stato e l'eventuale assorbimento in altra Forza di polizia;
    Considerate le complessive disponibilita'  finanziarie  derivanti
dai decreti del Presidente del  Consiglio  dei  ministri  3  dicembre
2010, 18 ottobre 2011,  21  gennaio  2013,  23  settembre  2013  e  8
settembre 2014, di autorizzazione alle assunzioni in  relazione  alle
cessazioni dal servizio nel periodo 2009-2013, ai  sensi  del  citato
art. 66, comma 9-bis, del  decreto-legge  25  giugno  2008,  n.  112,
dell'art. 1, commi 90 e 91 della legge 24 dicembre  2012,  n.  228  e
dell'art. 1, comma  464,  della  legge  27  dicembre  2013,  n.  147,
disponibilita'  finanziarie  sulle  quali  ha  avuto,  tra   l'altro,
fondamento il bando di  concorso,  previa  parziale  rimodulazione  e
autorizzazione a bandire di cui alla nota della Funzione pubblica  10
dicembre 2014, n. 69812;
    Visto il decreto del Presidente  del  Consiglio  dei  ministri  4
dicembre 2015 che, nelle more dell'adozione dei decreti  legislativi,
ha ritenuto opportuno di non dare seguito all'ulteriore richiesta  di
autorizzazione a bandire e ad assumere formulata dal Corpo  forestale
dello Stato per n. 80 allievi agenti, in relazione al  cinquanta  per
cento delle cessazioni dal servizio nell'anno 2014;
    Visto il decreto legislativo 19 agosto 2016, n.  177,  pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana,  serie  generale,
n. 213, del 12 settembre 2016, recante  disposizioni  in  materia  di
razionalizzazione delle funzioni di polizia e assorbimento del  Corpo
forestale dello Stato, ai sensi dell'art. 8,  comma  1,  lettera  a),
della legge 7 agosto 2015, n. 124,  in  materia  di  riorganizzazione
delle amministrazioni pubbliche;
    Preso atto dell'assorbimento del  Corpo  forestale  dello  Stato,
disposto con il citato decreto legislativo n. 177/2016,  con  effetto
dalla data ormai prossima del 1° gennaio  2017,  e,  in  particolare,
della nuova destinazione  delle  risorse  finanziarie  corrispondenti
alle facolta' assunzionali del Corpo medesimo, prevista  al  relativo
art. 12, commi 7 e 10;
    Ritenuti non piu' sussistenti i presupposti di merito, finanziari
e amministrativi per la prosecuzione della procedura  concorsuale  di
cui al citato bando;
    Considerata, pertanto, la necessita' di procedere, per  i  motivi
sopra esposti, alla revoca del bando di concorso pubblico, per titoli
ed esami, per la nomina di 393 allievi  agenti  del  Corpo  forestale
dello Stato riservato ai volontari in ferma prefissata di un  anno  o
quadriennale ovvero in rafferma annuale, in servizio  o  in  congedo,
indetto con DCC 3 febbraio 2015;

                              Decreta:


                               Art. 1


    1. Per i motivi nelle premesse specificati, e' revocato il  bando
di concorso pubblico, per titoli ed  esami,  per  la  nomina  di  393
allievi agenti del Corpo forestale dello Stato riservato ai volontari
in ferma prefissata di un anno  o  quadriennale  ovvero  in  rafferma
annuale, in servizio o in congedo, indetto con decreto del  Capo  del
Corpo forestale dello Stato del 3 febbraio 2015  e  pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale  della  Repubblica  italiana,  4ª  Serie  speciale
«Concorsi ed esami», n. 11, del 10 febbraio 2015.
    Il presente decreto sara'  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale
della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».
      Roma, 11 novembre 2016

                                                  Il Capo            
                                      del Corpo forestale dello Stato
                                                  Patrone