Translate

mercoledì 21 dicembre 2016

P.a: al via nuove regole trasparenza, segreto sara' eccezione


P.a: al via nuove regole trasparenza, segreto sara' eccezione


ZCZC2578/SXA
XEF80787_SXA_QBXB
U ECO S0A QBXB
P.a: al via nuove regole trasparenza, segreto sara' eccezione
Da venerdi' chiunque puo' chiedere dati alle amministrazioni
(ANSA) - ROMA, 21 DIC - Chiunque, senza dovere dare
spiegazioni, potra' chiedere informazioni e documenti in possesso
a una pubblica amministrazione, dal Comune al ministero. La
novita' scatta venerdi' prossimo, sotto l'etichetta di Freedom of
information act (Foia), inglesismo che sta per diritto
all'informazione generalizzato: la norma e' la trasparenza, il
segreto diventa l'eccezione. Adesso sara' vero anche in Italia,
almeno stando a quanto previsto dal decreto Madia, attuativo
della riforma della P.a. Il provvedimento e' diventato legge a
fine giugno, concedendo pero' una riserva di tempo di sei mesi,
cosi' da consentire agli uffici pubblici di adeguarsi. Ora
restano due giorni.
(ANSA).
Y08-DOA
21-DIC-16 12:45 NNNN
P.a: al via nuove regole trasparenza, segreto sara' eccezione (2)

ZCZC2759/SXA
XEF80913_SXA_QBXB
R ECO S0A QBXB
P.a: al via nuove regole trasparenza, segreto sara' eccezione (2)
(ANSA) - ROMA, 21 DIC - In particolate il meccanismo
funzionera' cosi': ognuno potra' chiedere di accedere a dati
"ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione". Insomma
si va oltre il sito web, con il diritto del cittadino a mettere
il naso nei cassetti della P.a. Bastera' fare domanda, anche
online, all'ufficio che detiene l'informazione o a quello che si
occupa delle relazioni con il pubblico o ancora al responsabile
della corruzione. Posto che l'amministrazione dovrebbe indicare
l'ufficio in questione nella sezione 'amministrazione
trasparente'. Il rilascio dei dati, in risposta alla richiesta,
"e' gratuito", si legge sempre nel decreto, "salvo il rimborso
del costo effettivamente sostenuto" per la riproduzione del
materiale.
C'e' poi una scansione dei tempi: "il procedimento di accesso
civico deve concludersi con provvedimento espresso e motivato
nel termine dei trenta giorni dalla presentazione dell'istanza
con la comunicazione al richiedente e agli eventuali
controinteressati". L'amministrazione ha quindi un mese per
fornire una risposta che pero' puo' essere anche un rifiuto.
Se il principio e' quello della 'Casa di vetro', le deroghe
non mancano: segreto di stato, ordine pubblico, relazioni
internazionali, stabilita' finanziaria, svolgimento di indagini,
protezione dei dati personali segnano i confini del Freedom of
information act. Contro l'eventuale chiusura opposta dalla P.a,
si puo' presentare domanda di riesame al responsabile della
corruzione e della trasparenza, che a sua volta puo' sentire il
Garante della privacy. In ultima istanza la decisione puo' essere
impugnata davanti al Tar. Negli enti locali si puo' anche
presentare ricorso presso il difensore civico competente
nell'area. Per una definizione puntuale dei limiti del Foia
l'Autorita' anticorruzione ha elaborato uno schema di
regolamento, sottoposto a consultazione online.
Y08
21-DIC-16 12:58 NNNN
P.A: partita statali, prima mossa su permessi sindacali

ZCZC0929/SX4
RX150806_SX4_XQKL
U ECO S04 XQKL
P.A: partita statali, prima mossa su permessi sindacali
Settimana clou per operazione trasparenza e soluzione precari
(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Permessi e distacchi approdano sul
tavolo delle trattative: sindacati e Aran devono stringere un
accordo quadro per distribuire le diverse prerogative sulla base
dei nuovi comparti della Pubblica Amministrazione, visto che da
11 si e' passati a 4 comparti. Potrebbe essere dunque questa la
prima mossa del negoziato che si aprira' sul fronte statali a
inizio anno, in vista del via alla contrattazione, per cui si
attende l'atto di indirizzo della ministra Marianna Madia,
fischio d'inizio ufficiale.
Ma il calendario della P.a, da qui a fine anno, vede
contrassegnate anche altre date: a cominciare da venerdi' 23
dicembre, quando scattera' il Freedom of information act
italiano, ovvero il diritto all'informazione generalizzato.
Stando al principio, la regola generale diventa la trasparenza
mentre la riservatezza e il segreto saranno eccezioni. Entro la
fine dell'anno poi, probabilmente attraverso il Milleproroghe,
dovra' essere trovata una soluzione per i co.co.co e i precari
della P.a, circa 42 mila, in scadenza.
(ANSA).
Y08
18-DIC-16 12:11 NNNN