Translate

mercoledì 21 dicembre 2016

R. STAMPA / PILLOLA GIORNO DOPO, RACCA (FEDERFARMA): RICETTA NON SI DISCUTE




9CO736213 4 CRO ITA R01
R. STAMPA / PILLOLA GIORNO DOPO, RACCA (FEDERFARMA): RICETTA NON SI DISCUTE
(9Colonne) Roma, 21 dic - "La Farmacia deve essere a disposizione delle persone che si rivolgono a noi, è inammissibile contestare la ricetta". Annarosa Racca, presidente Federfarma, In una intervista al Quotidiano Nazionale, commenta così l'assoluzione della farmacista che ha negato la contraccezione d'emergenza ad una cliente: "Ritengo sbagliato che abbia contestato la prescrizione del medico. Di fronte alla richiesta della pillola del giorno dopo la farmacista doveva semplicemente consegnarla al più presto" e "la norma oltretutto è cambiata, per le maggiorenni dice che non c'è nemmeno più bisogno della ricetta medica. Il farmacista è deputato a dispensare il medicinale e per legge deve erogarlo, punto e basta. Qualora non l'avesse, deve procurarlo quanto prima", "la farmacia è il primo presidio del sistema sanitario nazionale e come tale dobbiamo comportarci, non è prevista l'obiezione di coscienza", "parliamo comunque di casi isolati. Risulta infatti, dalle ultime analisi dei dati, un grande incremento nella vendita di preparati contraccettivi di emergenza. È diminuito di pari passo il ricorso alle interruzioni volontarie di gravidanza, i dati diffusi dal ministro Beatrice Lorenzin mostrano che le farmacie italiane dispensano le specialità secondo la norma".
(PO / red)
210933 DIC 16