Translate

lunedì 19 dicembre 2016

Sicurezza: sindacati, no 'militarizzazione' della Forestale



Sicurezza: sindacati, no 'militarizzazione' della Forestale

ZCZC2056/SXA
XCI58624_SXA_QBXB
R CRO S0A QBXB
Sicurezza: sindacati, no 'militarizzazione' della Forestale
Manifestazione unitaria Roma davanti a ministero della P.a.
(ANSA) - ROMA, 19 DIC - Sospendere per almeno sei mesi il
decreto attuativo della riforma della Pubblica Amministrazione
che dal primo gennaio cancellera' e accorpera' il Corpo Forestale
con l'Arma dei carabinieri, per avviare nel frattempo un
confronto con il governo. Con questa richiesta i sindacati
Sapaf, Ugl-Cfs, SNF, Fns-Cisl, Fp Cgil-Cfs e Dirfor manifestano
a Roma in piazza Vidoni, vicino alla sede del ministero della
Pubblica amministrazione.
"Dal primo gennaio - spiega il segretario della Fp Cgil,
Salvatore Chiaramonte - non esistera' piu' il corpo forestale e ai
lavoratori non e' stata data nessuna possibilita' di scelta se non
il passaggio obbligato ai Carabinieri", per circa 7.500 uomini e
donne della Forestale; 130 passeranno alla Polizia, 350 nei
Vigili del Fuoco. La costituzione di Corpi forestali regionali e'
una delle soluzioni proposte dai sindacati, che chiedono di "non
militarizzare" la polizia ambientale e di tutelare le domande di
mobilita' del personale che intende passare ad altre
amministrazioni.
In alternativa al confronto, intendono intraprendere la via
legale: hanno raccolto oltre 2.500 ricorsi al Tar, presentati da
altrettanti singoli componenti del Corpo forestale dello Stato.
Secondo la Cgil, alla luce della recente pronuncia della Corte
Costituzionale, potrebbe essere possibile far valere lo stesso
principio, della mancata intesa con le Regioni, che ha portato
alla bocciatura di altri tre decreti attuativi della riforma
Madia. (ANSA).
Y12-SV
19-DIC-16 12:31 NNNN