Translate

lunedì 30 gennaio 2017

Austria: Vienna a destra,no velo,contratto integrazione o espulsi =


Austria: Vienna a destra,no velo,contratto integrazione o espulsi =

(AGI/AFP) - Vienna, 30 gen. - Il governo di "grosse koalition"
(socialdemocratici e popolari) in Austria, dove benche' il
candidato dell'estrema destra dell'Fpoe sia stato sconfitto
alle presidenziali di dicembre, teme la sua crescente
popolarita' del partito ed il suo leader Heinz-Christian
Strache. Per quwsto Vienna ha annunciato che cerchera' di far
approvare una serie di misure che spostano a destra l'azione
dell'esecutivo. Tra i provvedimenti, contenuti in un documento
di 35 pagine da attuale in 18 mesi, si vuole approvare una
legge - come quella in vigore in Francia e Belgio - che mette
al bando il velo integrale che negli spazi pubblici" ha
dichiarato il cancelliere, il socialdemocratico Christian Kern.
Il cancelliere, senza citare ovviamente il timore di perdere
consensi a favore della Fpoe, ha sostenuto che l'obiettivo del
provvedimento e' "non fare sentire i 600.000 musulmani in
Austria estranei alla nostra societa'".
Ma altrettanto controverse sono le altre misure per
rafforzare la sicurezza nel Paese che obbliga anche i migranti
a firmare "un contratto di integrazione" per poter restare in
Austria e sottoscrivere "una dichiarazione di valori" condivisi
ed accettati. Chi si rifiutera' di firmare "dovra' lasciare il
nostro Paese la la nostra societa'".
Il governo ha anche promesso di abbassare le tasse e,
nuovamente in chiave anti-xenofoba, di restringere l'accesso al
mercato del lavoro austriaco agli stranieri (non e' chiaro se,
violando la liberta' di circolazione, questo riguardera' ai i
cittadini Ue) e la creazione di 70.000 posti di lavoro
Il piano deve essere approvato dal Parlamento. Il giro di vite
e lo spostamento a destra dell'esecutivo giunge 8 mesi dopo che
Kern, 51 anni, ha sostituito alla cancelleria Werner Faymann a
sua volta a capo di una "grosse koalition". (AGI)
Gis
301925 GEN 17
NNNN