Translate

venerdì 20 gennaio 2017

Terremoto:elicottero vigili fuoco salva 6 anziani ad Acquasanta =





(AGI)- Ascoli Piceno 20 gen. - I vigili del fuoco hanno appena
raggiunto e salvato grazie ad un elicottero, 6 anziani che
erano isolati da 4 giorni senza cibo e linee elettriche, nella
frazione montana di Piandelloro, nel comune di Acquasanta
Terme, in provincia di Ascoli Piceno. Gli anziani, tra cui una
donna di 90 anni, sono stati trasferiti presso la caserma del
comando provinciale di Ascoli. Sono in buone condizioni. Senza
questa spettacolare e ardita operazione dei vigili del fuoco,
non sarebbe stato possibile arrivare forse , ancora per giorni
a Piandelloro a causa dei due metri di neve caduti negli ultimi
giorni. Altre operazioni sono in corso in altre localita' del
Piceno. Intanto, decine di frazioni montane e collinari
dell'Ascolano e del Fermano, nel sud delle Marche, restano
ancora isolate per via della neve caduta negli ultimi giorni.
Alcune centinaia di persone nelle zone piu' impervie
dell'entroterra sono senza corrente elettrica, cibo e medicine.
Ma nelle ultime ore la situazione dei collegamenti elettrici va
progressivamente migliorando, anche se e' ancora lontana dalla
normalita'. L'Enel e' in azione su tutto il territorio
investito dall'effetto combinato del sisma e del maltempo,
cercando di portare tutti i tecnici laddove e' possibile
arrivare per ripristinare le linee danneggiate. Nella provincia
di Ascoli le situazione piu' difficili sono quelle del comune
di Acquasanta Terme, 20 chilometri a ovest di Ascoli, e delle
sue 54 localita' interne. Qui e' stato raggiunto e salvato
anche un allevatore di 25 anni . Critico anche il quadro nei
paesi di Castignano, nella vallata del Tronto, Rotella, ma
anche sui Monti Sibillini, a Montegallo, Montemonaco e aree
limitrofe. Problemi notevoli per la neve e il gelo che hanno
ostruito o bloccato le strade di accesso interne,si segnalano
anche nelle frazioni del capoluogo piceno. Tra queste Rosara,
Casteltrosino, Vallesenzana. "Ma la situazione generale e'
sotto controllo- dicono dal comando provinciale dei carabinieri
- e non vi sono rischi o emergenza sanitarie in atto". Su
diversi fronti, insieme a vigili del fuoco, protezione civile,
soccorso alpino sono in azione da ieri anche i militari
dell'Esercito. (AGI)
Ap1/Mld
200949 GEN 17
NNNN