Translate

giovedì 18 gennaio 2018

L'amico di Tiziano a Montecitorio con il pass del Pd



Il Fatto Quotidiano di giovedì 18 gennaio 2018, pagina 8

L'amico di Tiziano a Montecitorio con il pass del Pd


di Lillo Marco


Eamico di Tiziano a Montecitorio con il pass del Pd Carlo Russo L'ingresso grazie all'on. aretino Marco Donati CONSIP Dentro il Parlamento II 14 settembre 2016 il "facilitatore" legato al padre dell'ex premier entra alla Camera grazie al deputato MARCO LILLO Carlo Russo entrava alla Camera dei deputati nel settembre 2016 grazie al pass rilasciato dagli uffici su richiesta di un deputato aretino del Pd, Marco Donati. Considerato un renziano della prima ora, Donati era presente al convegno Arezzo capitale della legalità' il 30 ottobre 2015 insieme al procuratore Roberto Rossi e al ministro Maria Elena Boschi. Donati inoltre è autore di un comunicato entusiasta sulla partecipazione dell'azienda aretina Ceg, per la quale lavorava Carlo Russo, alla missione di presentazione del made in Italy in Iran al seguito del ministro Calenda nel novembre 2014. Russo è u n millantatore o un uomo in grado di avere davvero influenza sui vertici della Consip grazie a Tiziano Renzi? E questa la domanda che da un anno ormai si pongono i pm di Roma, che hanno chiesto ora altri sei mesi di tempo per fare le loro indagini e rispondere. L'imprenditore di Scandicci, 34 anni, resta l'uomo chiave dell'indagine che lo vede indagato con Tiziano Renzi, Alfredo Romeo, Italo Bocchino per traffico illecito di influenze, I pm ipotizzano come è noto che il compare di Tiziano (il Babbo di Matteo è il padrino di battesimo di suo figlio) avrebbe fatto valere l'influenza sull'allora amministratore delegato della Consip Luigi Marroni per ottenere una promessa di soldi dall'imprenditore campano....SEGUE SULLA TESTATA