Translate

mercoledì 11 aprile 2018

USA: N.Y.TIMES, TRUMP VOLEVA LICENZIARE MUELLER A DICEMBRE =



MERCOLEDÌ 11 APRILE 2018 08.59.33

USA: N.Y.TIMES, TRUMP VOLEVA LICENZIARE MUELLER A DICEMBRE =

New York, 11 apr. (AdnKronos) - All'inizio di dicembre, il presidente americano Donald Trump, furioso per le notizie che davano per imminente una raffica di mandati di comparizione in arrivo dall'ufficio del procuratore speciale Robert Mueller, avrebbe detto ai suoi collaboratori senza usare mezzi termini che l'inchiesta di Mueller andava chiusa. La rabbia del presidente, che pensò in quell'occasione anche a licenziare Mueller, fu provocata in particolare dalle notizie secondo cui il procuratore voleva procurarsi informazioni sugli affari di Trump con Deutsche Bank. Lo scrive il New York Times, che cita funzionari della Casa Bianca, consiglieri del presidente e persone a conoscenza del caso, sottolineando come quella sia stata la seconda occasione in cui Trump ha preso in considerazione l'ipotesi di licenziare Mueller, malgrado le assicurazioni di esponenti repubblicani di spicco - tra loro lo Speaker Paul Ryan - secondo i quali il presidente non ha valutato la possibilità di rimuovere Mueller dal suo incarico: la prima risale a giugno, quando il legale della Casa Bianca, Donald F. McGahn minacciò di lasciare se Trump fosse andato avanti a spingerlo a licenziare Mueller. (segue) (segue) (Ses/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 11-APR-18 08:59 NNNN
MERCOLEDÌ 11 APRILE 2018 09.00.33

USA: N.Y.TIMES, TRUMP VOLEVA LICENZIARE MUELLER A DICEMBRE (2) =

(AdnKronos) - (Adnkronos) - Agli occhi di Trump, le annunciate mosse di Mueller avrebbero portato il procuratore a superare la "linea rossa" tracciata dal presidente nel corso di un'intervista rilasciata al New York Times lo scorso anno. Nelle ore successive alla prima reazione furiosa di Trump a dicembre, legali e consiglieri del presidente si affrettarono a cercare più informazioni sulle annunciate mosse di Mueller, dal cui ufficio arrivò una smentita riguardo alle notizie, definite non accurate, che fece desistere Trump dai suoi propositi bellicosi. L'episodio di dicembre, mai rivelato pubblicamente, sottolinea il New York Times, assume nuova importanza alla luce del raid del Fbi negli uffici del legale personale di Trump, Michael Cohen, alla ricerca di qualcosa apparentemente non legato alla questione delle interferenze russe e quindi pericolosamente vicino alla cosiddetta 'linea rossa'. (Ses/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 11-APR-18 08:59 NNNN 

Nessun commento:

Posta un commento