Translate

sabato 12 gennaio 2019

IPZS: SU CARTA IDENTITÀ ELETTRONICA ALLARME INFONDATO da 'striscia'


IPZS: SU CARTA IDENTITÀ ELETTRONICA ALLARME INFONDATO DA 'STRISCIA' 

IPZS: SU CARTA IDENTITÀ ELETTRONICA ALLARME INFONDATO DA 'STRISCIA' (DIRE) Roma, 12 gen. - "In relazione al servizio di Striscia la Notizia andato in onda venerdi' 11 gennaio 2018 sulla Carta di identita' elettronica, si rileva che e' stato ripreso un vecchio e smentito articolo de Il Messaggero di maggio 2018. Si ribadisce ancora una volta non solo l'infondatezza di numerose affermazioni riportate, ma anche l'ambiguita' di alcuni passaggi che ripropongono ancora una volta il dubbio di un malfunzionamento sulle 350.000 carte di identita' elettronica con chip difettoso continuando ad alimentare un inutile allarme per i cittadini". Cosi' in una nota del Poligrafico e Zecca dello Stato. "Ribadiamo che nessun cittadino italiano e' stato respinto alle frontiere, ne' potra' esserlo in quanto le circa 300.000 carte emesse con dati non riportati correttamente in una parte secondaria del microprocessore, sono perfettamente funzionanti. Queste carte mantengono inalterata la loro caratteristica di strumento sicuro di identificazione fisica e digitale, dal momento che assicurano la verifica di autenticita' dei dati obbligatori normalmente letti durante i controlli (i dati personali, la foto, le impronte e la firma digitale del Ministero dell'Interno). Il Poligrafico gia' a febbraio 2018 ha individuato la criticita' risolta attraverso un'accurata analisi del processo di produzione ed ha avviato in 24 ore un piano di sostituzione gratuita per i cittadini che comunque manifestassero la volonta' di sostituire la propria, operazione - ribadiamo - non necessaria. Infondata, ancora una volta, e' anche la stima dei costi riportata nel servizio di Striscia la Notizia. Il Poligrafico si riserva, a questo punto di assumere tutte le iniziative a tutela del proprio operato anche in considerazione dell'effetto di procurato allarme che questo tipo di informazione alimenta", conclude la nota. (Lum/ Dire) 12:32 12-01-19 NNNN

Nessun commento:

Posta un commento