Translate

lunedì 29 agosto 2016

Referendum: Di Battista, politici marionette in mano finanza


Referendum: Di Battista, politici marionette in mano finanza

ZCZC1608/SXA
OCZ08287_SXA_QBXB
R POL S0A QBXB
Referendum: Di Battista, politici marionette in mano finanza
(ANSA) - ISOLA CAPO RIZZUTO (CROTONE), 29 AGO - "C'è un
sistema partitocratico connesso col capitalismo finanziario, con
queste banche e banchieri senza scrupoli che vogliono gestire la
nostra vita e vogliono farci credere che le merci debbano avere
più diritti degli esseri umani". A dirlo è stato il deputato M5S
Alessandro Di Battista nel corso della tappa a Isola Capo
Rizzuto del suo "#IoDicoNo Costituzione Coast to Coast" alla
quale hanno partecipato anche le parlamentari Dalila Nesci e
Federica Dieni e l'europarlamentare Laura Ferrara.
Anche la riforma, ha proseguito il parlamentare, nasce da
quest'esigenza perché "vogliono farci credere che se dovesse
vincere il 'no' arriveranno le cavallette e ci saranno le piaghe
d'Egitto. E invece no: la riforma costituzionale non abolisce il
Senato, come vogliono farci credere, ma abolisce la scheda
elettorale". Secondo il parlamentare, è scritto in una nota,
tutto farebbe parte di un disegno studiato che si serve del
potere politico succube, "marionetta nelle mani del potere
finanziario", per giungere allo "smantellamento totale dello
stato sociale e dei diritti sociali", a cominciare dal diritto
alla salute.
"Questa è una piazza di riscatto", ha concluso Di Battista,
"ma ora dobbiamo essere sempre di più. + possibile anche in
questa terra ferita, ma bella e coraggiosa che è la Calabria".
(ANSA).
COM-SGH/MED
29-AGO-16 12:20 NNN