Translate

domenica 12 marzo 2017

Caselli, strumentalizzare i suicidi,scusa per fottere i pm


Caselli, strumentalizzare i suicidi,scusa per fottere i pm


ZCZC0572/SXA
XUC82686_SXA_QBXB
R POL S0A QBXB
==Caselli, strumentalizzare i suicidi,scusa per fottere i pm
C'e' chi fa un uso improprio di morti e tragedie
(ANSA) - ROMA, 12 MAR - "Il punto non sono i familiari delle
vittime. Purtroppo la storia della giurisprudenza italiana e'
costellata di casi in cui si e' fatto un uso improprio dei
suicidi". Lo afferma al Fatto Quotidiano, l'ex procuratore di
Torino Gian Carlo Caselli. Alla domanda se pensa che questo sia
avvenuto anche invitando al Lingotto Tommaso Nugnes, figlio di
Giorgio, assessore napoletano che si suicido' dopo essere stato
toccato da un'inchiesta, Caselli replica: "Non parlo di casi che
non conosco. Preferisco raccontare la mia esperienza: nel '94,
quando ero procuratore di Palermo, si tolse la vita il
maresciallo dei Carabinieri Antonino Lombardo. In quei giorni ci
fu chi disse addirittura che Lombardo si era ucciso perche' non
volevamo lasciarlo andare in America a interrogare Gaetano
Badalamenti.
Perche', si disse - continua -, il boss doveva dire cose che
avrebbero scagionato Giulio Andreotti. Ovviamente era falso.
Badalamenti era un boss disposto a tutto per conseguire i suoi
scopi criminali, fra i quali non rientrava dire la verita'. Ma la
tragedia fu strumentalizzata per gettare fango sul processo".
Quindi Caselli parla del caso di Luigi Lombardini:"Lombardini
si era occupato indebitamente del sequestro di Silvia Melis. E
per alcuni comportamenti era stato denunciato dai suoi colleghi
di Cagliari. Per competenza ce ne occupavamo noi di Palermo, lo
interrogammo. Poi Lombardini corse in ufficio e si sparo'. Una
vicenda che ancora oggi ci addolora. Fummo accusati di ogni
nefandezza, ma avevamo conservato il nastro di quel colloquio e
fu possibile chiarire tutto. Eppure - fa sapere - ricordo un
colloquio, registrato in un'inchiesta, tra un imprenditore
imputato e il giornalista Paolo Liguori (non indagato): il
suicidio, si diceva nella conversazione, era una fortuna,
'un'occasione irripetibile per fottere' i pm di Palermo. (ANSA).
Y43-FG
12-MAR-17 10:13 NNNN