Translate

domenica 6 agosto 2017

VENEZUELA: PRESIDENTE PARLAMENTO DENUNCIA 'SEQUESTRO DELLE ISTITUZIONI' =





VENEZUELA: PRESIDENTE PARLAMENTO DENUNCIA 'SEQUESTRO DELLE ISTITUZIONI' =
'Il Paese non si arrende, lunedi' parlamento al lavoro come
sempre'
Caracs, 6 ago. (AdnKronos) - E' in corso il "sequestro" di tutte le
istituzioni del paese da parte di un unico mandante, il partito del
presidente. La denuncia arriva da Julio Borges, presidente del
parlamento venezuelano, controllato dall'opposizione, dopo la
rimozione del procuratore generale Luisa Ortega Díaz da parte
dell'Assemblea costituente. "Noi respingiamo e disconosciamo la
destituzione del procuratore generale. Si tratta di un atto non
valido, illegale e incostituzionale".
Il leader dell'opposizione, parlando alla stampa, ha sottolineato come
l'unica istituzione che potrebbe rimuovere il procuratore e
sostituirlo è l'Assemblea nazionale (il parlamento), controllato
dall'opposizione il cui destino è ignoto dopo l'insediamento
dell'Assemblea costituente imposta dal presidente Nicolas Maduro.
Borges però ha poi assicurato che "questo paese non si sta arrendendo
e non ci sconfiggeranno usando la forza". (segue)
(Ses/AdnKronos)
ISSN 2465 - 1222
06-AGO-17 09:06
NNNN
VENEZUELA: PRESIDENTE PARLAMENTO DENUNCIA 'SEQUESTRO DELLE ISTITUZIONI' (2) =
'Governo non e' forte ma solo marcio e senza morale'
(AdnKronos) - "Continueremo a fare il nostro lavoro e lunedì mattina
saremo al nostro posto come abbiamo sempre fatto", ha aggiunto,
assicurando che il Parlamento continuerà a lavorare normalmente:
"Continueremo a onorare la volontà dei milioni di venezuelani che ci
hanno scelto il 6 dicembre 2015", ha aggiunto.
"Questo non è un governo forte, ma un governo totalmente marcio e
senza morale che ha sostenuto la violenza istituzionale", ha aggiunto,
concludendo che le forze armate hanno ormai deciso di diventare la
"guardia del corpo" del governo Maduro.
(Ses/AdnKronos)
ISSN 2465 - 1222
06-AGO-17 09:06
NNNN