Translate

giovedì 2 ottobre 2014

Isis: antiterrorismo Spagna, minaccia "alle porte di casa"



Isis: antiterrorismo Spagna, minaccia "alle porte di casa"
Timori per contagio gruppo jihadista dalla Siria al Maghreb
(ANSA) - MADRID, 2 OTT - L'Isis "non ha capacita' di mettere
a segno un attentato in Spagna", ma "la potra' avere a medio
termine", perche' "e' alle porte di casa". E' l'allarme lanciato
dal responsabile della lotta contro il terrorismo jihadista del
Centro nazionale di coordinamento anti-terrorismo spagnolo
(Cnca), Juan Carlo Marin.
Marin - citato oggi dai media - ha rivelato che
l'intelligence spagnola, con la polizia e la guardia civile, ha
creato un gruppo di lavoro, per l'analisi delle modifiche
legislative da raccomandare per rafforzare la lotta contro il
terrorismo dello Stato Islamico (Isis). Fra le misure ipotizzate
per una possibile riforma del Codice Penale, "il divieto di
ingresso in Spagna" per i sospettati di appartenere
all'organizzazione jihadista, "la cancellazione di permessi di
residenza, il divieto di uscire da territorio nazionale o la
perdita dell'eventuale nazionalita' spagnola e dei benefici
sociali". Il responsabile dell'antiterrorismo si e' anche detto
preoccupato per la recente scissione da Al Qaeda nel Maghreb
(AQMI) di un gruppo algerino che ha 'giurato' fedelta' all'Isis.
"Li' abbiamo alla porta di casa", ha notato. (ANSA).

YK8-LR
02-OTT-14 11:25 NNNN

Nessun commento:

Posta un commento