Translate

martedì 31 gennaio 2017

USA: EX CAPO FOREIGN OFFICE, PREMATURO INVITO IN GB A TRUMP =




USA: EX CAPO FOREIGN OFFICE, PREMATURO INVITO IN GB A TRUMP =
Londra, 31 gen. (AdnKronos) - L'invito della premier britannica
Theresa May a Donald Trump per una visita di Stato nel Regno Unito è
stato "prematuro" e mette ora la regina Elisabetta "in una posizione
molto difficile". E' l'opinione espressa dall'ex ambasciatore
britannico in pensione Peter Ricketts, già segretario del Foreign
Office, in una lettera al "Times", mentre continuano le polemiche in
tutto il Paese per quell'invito e la petizione per cancellarlo ha
raggiunto 1,5 milioni di firme.
Lord Ricketts sottolinea come sia senza precedenti l'invito ad un
presidente degli Stati Uniti nel primo anno del suo mandato e si
chiede se Trump "meriti in modo speciale questo invito". L'opinione
dell'ex ambasciatore è che "sarebbe stato più saggio aspettare e
vedere che tipo di presidente sarebbe diventato prima di consigliare
alla regina di invitarlo (formalmente è a lei che spetta farlo, ndr)".
"Adesso - sostiene Lord Ricketts - la regina si trova in una posizione
molto difficile". (segue)
(Pap/AdnKronos)
ISSN 2465 - 1222
31-GEN-17 10:22
NNNN
USA: EX CAPO FOREIGN OFFICE, PREMATURO INVITO IN GB A TRUMP (2) =
(AdnKronos) - La data della visita non è stata ancora fissata. Secondo
quanto rivela il Times, Buckingham Palace avrebbe fatto sapere in via
ufficiosa di essere seccato dalla percezione che Elisabetta II sia
coinvolta in una disputa politica di questo tipo. Dal canto suo, ieri
l'ufficio della premier ha ribadito che la May è "molto felice" di
aver esteso a Trump l'invito della Regina, in occasione dell'incontro
che hanno avuto la settimana scorsa alla Casa Bianca.
(Pap/AdnKronos)
ISSN 2465 - 1222
31-GEN-17 10:22
NNNN