Translate

sabato 5 agosto 2017

ANSA-BOX/ Come vincere il caldo in auto con semplici trucchi


ANSA-BOX/ Come vincere il caldo in auto con semplici trucchi


ZCZC3706/SXB
XSP38517_SXB_QBXB
R CRO S0B QBXB
>ANSA-BOX/ Come vincere il caldo in auto con semplici trucchi
Dalla pellicola d'alluminio al 'refrigeratore' per bottigliette
(di Andrea Silvuni)
(ANSA) - ROMA, 5 AGO - Le temperature torride che stanno
interessando tutta la Penisola possono creare problemi anche
gravi per chi utilizza l'automobile per gli spostamenti verso i
luoghi di vacanza o, semplicemente, per andare in spiaggia.
Quando il termometro supera i 30-35 gradi e l'irraggiamento
solare e' al top non basta l'aiuto della moderna tecnologia,
rappresentato dai climatizzatori presenti nella maggioranza
delle auto o i cosiddetti 'vetri atermici' (sono montati al
100%) per ridurre il passaggio dei raggi solari verso
l'abitacolo. Oltre agli accessori indispensabili in questi casi
- come gli schermi riflettenti da appoggiare sul cruscotto o le
tendine da fissare con ventose sui vetri laterali - alcuni
'trucchi' permettono di rimediare a molti degli inconvenienti
causati dal solleone.
Una banale pellicola d'alluminio da cucina puo' servire per
proteggere la parte superiore della plancia (che essendo scura
attira i raggi calorifici) e soprattutto la corona del volante,
che dopo una sosta al sole puo' diventare ustionante. Utile anche
la carta in rotoli da cucina, sia per proteggere altre superfici
scure dove appoggiare il corpo, ma anche per realizzare un
thermos d'emergenza per le bottigliette d'acqua: un doppio
strato di carta ben bagnata attorno alla plastica - se l'acqua
non e' fredda - fa scendere la sua temperatura durante l'
evaporazione e la raffresca. Questo effetto e' ancora piu' rapido
ed evidente se la bottiglietta o la lattina avvolta da carta o
stoffa bagnate viene lambito dalla corrente d'aria di una
bocchetta, in quanto viene accelerata l'evaporazione dell'acqua.
Se invece si acquistano una bottiglietta o una lattina fredde,
la pellicola d'alluminio e' ideale - avvolgendola in doppio
strato ed eventualmente con carta bagnata all'interno - per
mantenere la bassa temperatura piu' a lungo.
Un consiglio infine per cio' che riguarda il climatizzatore:
prima di mettersi in viaggio con elevate temperature esterne e'
indispensabile essere certi del corretto funzionamento dell'
impianto. D'obbligo, quindi, farlo controllare ripristinando se
necessario la pressione del gas refrigerante e curando - cosa
che purtroppo viene trascurata - che il filtro dell'aria
'ambiente' per la climatizzazione sia pulito perche' una sua
ostruzione impedisce il passaggio ottimale del flusso di aria
raffreddata. (ANSA)
Y62-MRI
05-AGO-17 18:30 NNNN