Translate

lunedì 15 ottobre 2012

ANSA/ INFLUENZA:VACCINAZIONI DA OGGI MA MANCANO VACCINI


ANSA/ INFLUENZA:VACCINAZIONI DA OGGI MA MANCANO VACCINI
RITARDI FORNITURE; MEDICI, FINO A NOVEMBRE SI E' IN TEMPO UTILE
( di Manuela Correra)
(ANSA) - ROMA, 15 OTT - Ai nastri di partenza la Campagna di
vaccinazione antinfluenzale 2012-13. La circolare del ministero
della Salute che da' infatti l'avvio alla campagna vaccinale
stagionale e' gia' stata trasmessa alle Regioni, lo scorso 11
ottobre, e le vaccinazioni dovrebbero partire dalla meta' di
questo mese. Tuttavia, nelle farmacie e presso le asl, conferma
Federfarma, i lotti di vaccini non sono ancora disponibili, a
causa di un ritardo delle forniture da parte delle aziende. I
medici di famiglia, pero', tranquillizzano: l'importante,
soprattutto per le categorie di cittadini a maggior rischio, e'
vaccinarsi entro novembre.
La circolare fissa l'avvio della campagna di vaccinazione ''a
partire dalla meta' di ottobre fino a fine dicembre'' ed e'
stata inviata a tutti gli Assessorati alla sanita'. Obiettivo
ottimale, si legge nel documento dal titolo 'Prevenzione e
controllo dell'influenza, raccomandazioni per la stagione
2012-2013' pubblicato sul sito del dicastero, e' quello di
vaccinare ''il 95 per cento della popolazione a rischio e di
eta' superiore ai 65 anni''.
Ma se il 'via' ufficiale alle vaccinazioni antinfluenzali e'
arrivato, ci sono pero' stati alcuni problemi tecnici nella
produzione dei vaccini e probabilmente il grosso della loro
disponibilita' sara' segmentato nel tempo in Italia. In
particolare, spiegano gli esperti, vi sarebbero state alcune
difficolta' dovute in parte al fatto che uno dei 3 virus del
vaccino si e' replicato lentamente, non dando le quantita'
necessarie alla produzione del vaccino stesso, e in parte ai
controlli di sicurezza fatti su alcuni lotti. A produrre vaccini
in Italia sono fondamentalmente quattro grandi multinazionali
farmaceutiche (Johnson&Johnson, Novartis, Sanofi,
GlaxoSmithKline).
Il ritardo, comunque, assicurano i medici di famiglia, non
comportera' problemi per i cittadini. Anche se il primo caso da
virus influenzale della stagione e' stato identificato a fine
settembre, generalmente i virus influenzali si 'scatenano'
infatti con le temperature fredde prolungate e, dunque, il picco
di casi e' previsto per gennaio. Cio' significa, sottolinea il
segretario della Federazione italiana dei medici di famiglia
(Fimmg), Giacomo Milillo, che ''entro novembre si e' sempre in
tempo utile per vaccinarsi, dal momento che la copertura
assicurata dal vaccino ha la durata di tre mesi''. La
vaccinazione si puo' effettuare presso i medici di famiglia o
presso le Asl, ed e' gratuita per le categorie a rischio come
gli anziani over-65 o i soggetti con malattie croniche.
L'offerta gratuita attiva e' rivolta anche alle persone non a
rischio che svolgono attivita' di particolare valenza sociale,
come medici, forze di polizia e allevatori. I soggetti non a
rischio che vogliono vaccinarsi, possono invece acquistare il
vaccino in farmacia prima di rivolgersi al medico o alla Asl.
L'influenza quest'anno si prevede mettera' a letto fino a 6
milioni di italiani, e sara' caratterizzata da tre virus:
l'A-H1N1, presente anche l'anno scorso, e due nuove varianti dei
virus A e B.(ANSA).

CR
15-OTT-12 19:27 NNNN

Nessun commento:

Posta un commento