Translate

sabato 24 dicembre 2016

Banche sempre banche fortissimamente banche




Oggi si apprende che "L'ombrello dello Stato coprirà anche banche minori"
Dopo che le banche hanno fatto i loro porci comodi, lo Stato, cioè noi, dobbiamo coprire i loro disavanzi.
"L'ombrello dello Stato" non copre mai lo stato di disagio sociale, i giovani senza lavoro, gli esodati, i pensionati al minimo, la sanità colabrodo, l'istruzione, la sicurezza.
Per questi capitoli "l'ombrello dello Stato te lo mettono in qualche altro posto e non a copertura" vedasi le vignette di Altan per capire dove.
Prova ad andare in banca a chiedere un mutuo per acquistare una prima casa le difficoltà che ti sbattono in faccia.
Prova a chiedere una surroga e vedrai quanti ostacoli troverai di fronte a te.
Le banche sino ad oggi nonostante le varie boccate di ossigeno provenienti dall'Europa per dare aiuto a piccole, medie imprese e alle famiglie hanno elargito null'altro che briciole rispetto a quanto danaro è piovuto loro dall'Europa.
Questi grandi capitali piovute sulle banche da parte dell'Europa, nel corso degli anni, che fine hanno fatto?
Nessuno chiede loro che fine abbiano fatto questi danari che sarebbero dovuti servire per far riaprire l'economia italiana?
Sono riusciti quasi a scatenare una guerra civile con il referendum costituzionale perché asserivano che con due camere con gli stessi poteri l'approvazioni delle leggi andavano alle calende greche.
Però sono riusciti a dimostrarci che per salvare le (loro) banche e mettere "l'ombrello dello Stato" su MPS e tante altre in meno di 24 ore le due camere hanno funzionato a ritmo continuato leggendo ed approvando il salvabanche o quando si tratta anche di approvare il "salvacadrega" o il "salvavitalizio"
Le banche che tanto hanno ricevuto e poco hanno dato ora per le stesse ecco che si aprirà "L'ombrello di Stato"
Guarda "l'ombrello" si apra per salvare ALCOA o tanti call center e aziende in via di delocalizzazione.
A loro interessano solo e soltanto banche, banche, banche, e banche
e anche figli, amici, parenti e conoscenti
Un "ombrello" che si apre solo e soltanto a senso unico solo all'indirizzo di chi più ha.