Translate

lunedì 12 marzo 2012

CASERTA: A FALCIANO 'DIVIETO DI MORIRE', LO PREVEDE UN'ORDINANZA


CASERTA: A FALCIANO 'DIVIETO DI MORIRE', LO PREVEDE UN'ORDINANZA =
MANCA IL CIMITERO, E IL SINDACO DECRETA: DIVIETO DI PASSARE IL
CONFINE CON L'ALDILA'

Roma, 12 mar. (Adnkronos) - Sarebbe il caso di prendere tutti la
residenza a Falciano del Massico, in provincia di Caserta: dal 2
marzo, con ordinanza n.9, il sindaco ha vietato ai concittadini di
morire. Nero su bianco, "e' fatto divieto, per quanto nelle
possibilita' di ciascuno, ai cittadini residenti o comunque di
passaggio di oltrepassare il confine della vita terrena per andare
nell'aldila'". Il problema e' paradossale ma semplice: nel paese manca
il cimitero, e per le tumulazioni i falcianesi, seppur controvoglia,
usano quello del comune accanto, Carinola.

Il rapporto tra i due paesi pero' e' difficile: Falciano,
staccatosi nel lontano 1964 da Carinola, e' una sorta di "fratello
minore" poco considerato. "Motivi politici, oggi -dice all'Adnkronos
il sindaco di Falciano, Giulio Cesare Fava, di professione medico e
quindi doppiamente 'abilitato' a emettere l'ordinanza di divieto di
morte- Ma e' una situazione che si trascina da quasi cinquant'anni.
Piu' recentemente e' stato deciso l'ampliamento del cimitero di
Carinola, ma non parte e non sappiamo perche', il comune non ci
informa sugli atti".

Da qui la decisione: uscire dal consorzio "forzoso" con il
comune vicino e costruire un proprio cimitero. Nel frattempo, dice il
sindaco, "la gente in paese e' contenta: l'ordinanza ha portato
allegria, c'e' chi dice che i problemi sono stati risolti tutti con un
solo atto amministrativo. Purtroppo pero' -conclude- gia' due persone
anziane hanno disobbedito". Non si e' ritenuto di dover procedere a
multarli.

(Pab/Ct/Adnkronos)
12-MAR-12 10:09

NNNN

Nessun commento:

Posta un commento