Translate

lunedì 23 giugno 2014

TUMORI: 38.000 CASI L'ANNO AL POLMONE, IMMUNOTERAPIA NUOVA SPERANZA =


TUMORI: 38.000 CASI L'ANNO AL POLMONE, IMMUNOTERAPIA NUOVA SPERANZA =
26 GIUGNO A ROMA ESPERTI FANNO IL PUNTO SU PRESENTE E FUTURO 
TERAPIE

Roma, 23 giu. (Adnkronos Salute) - Il tumore al polmone fa 
registrare ogni anno in Italia 38 mila nuove diagnosi. Nonostante 
l'altissima incidenza, oggi sembra però aprirsi una nuova strada: 
quella dell'immunoterapia. Giovedì 26 giugno a Roma esperti e addetti 
ai lavori presenteranno la IV Conferenza internazionale di oncologia 
toracica organizzata dall'Aiot, l'Associazione italiana di oncologia 
toracica. "L'immunoterapia, che può essere utilizzata anche in 
combinazione con altri farmaci - spiegano gli esperti - cerca di 
combattere il tumore attivando e amplificando le risposte immunitarie 
dell'organismo contro la malattia. La ricerca ha individuato specifici
bersagli molecolari, i cosiddetti 'check point' immunologi, che 
permettono di modulare la risposta dell'organismo contro il tumore".

"Per il tumore al polmone risultati importanti sono ora 
disponibili in particolare in riferimento a due classi di farmaci - 
ricordano gli specialisti dell'Aiot - gli inibitori di Pd-1 e Pdl-1 
che, anche se in fase sperimentale, hanno determinato in pazienti che 
fortemente esprimono tali recettori circa il 70% di regressioni 
tumorali e hanno sfondato il tetto della percentuale di risposte di 
lunghissima durata del 10-15%, soglia che non era mai stata raggiunta 
negli ultimi 30 anni. Queste due molecole (Pd-1 e Pdl-1) impediscono 
alle cellule del sistema immunitario di attaccare le cellule tumorali,
permettendo loro di sopravvivere e moltiplicarsi: inibire Pd-1 e Pdl-1
potrebbe portare a risultati molto importanti e durevoli nel 
trattamento del tumore al polmone".

(Com-Frm/Opr/Adnkronos)
23-GIU-14 13:39

Nessun commento:

Posta un commento