Translate

lunedì 3 agosto 2015

Pd: Anna Rita Lemma si dimette da partito e presidenza in Puglia =


Pd: Anna Rita Lemma si dimette da partito e presidenza in Puglia =
(AGI) - Taranto, 3 ago.- Strappo nel Pd pugliese. Si dimette
dal Pd e dalla presidenza del partito, assunta un anno fa,
Annarita Lemma. Tarantina, e' stata consigliere comunale di
Taranto, nonche' assessore comunale alla Pubblica istruzione a
Taranto, e, nell'ultima legislatura regionale, anche
consigliere della Regione Puglia sempre per il Pd. Candidatasi
alle elezioni regionali di maggio non e' stata rieletta. I voti
ottenuti l'hanno infatti classificata come seconda dei non
eletti nella provincia di Taranto. Lemma annuncia oggi le sue
dimissioni dal Pd ma precisa: resto a sinistra. Quello tra
Annarita Lemma e il partito e' un "divorzio" in qualche modo
annunciato. Da tempo, infatti, Lemma ha manifestato posizioni
critiche verso il partito, in particolare verso gli ultimi
decreti legge sull'Ilva e sulla riforma della scuola. Lemma,
vicina alle posizioni di Pippo Civati, da lei sostenuto alle
primarie per il segretario nazionale del Pd, non ha mai fatto
mistero del suo "disagio" politico. E conflittuali erano anche
i rapporti con gli altri esponenti di rilievo del Pd di
Taranto. E ora Lemma lascia ufficialmente il Pd. "Lo faccio con
molto rammarico - scrive -. troppe oramai le scelte di Governo,
mai discusse e condivise con i livelli dirigenti territoriali,
che mi vedono apertamente dissentire: scuola, jobs act, riforma
del Senato, legge elettorale, tanto per citare i casi
rilevanti. Tutto cio' - aggiunge Lemma - a fronte di una
maggioranza parlamentare che vede il Pd sempre piu' garantito
da componenti di centrodestra organiche o in puntuale sostegno
all'azione legislativa di un Governo nato in barba a qualsiasi
minima regola di rappresentanza democratica". Per Lemma,
inoltre, "l'invito a votare sul caso Azzollini "secondo
coscienza", respingendo cosi' la richiesta di arresto -
avallata gia' in commissione dopo l'analisi dei documenti - per
un un senatore della Repubblica, e' apparso l'ultima
contraddizione con il mandato elettorale che ci ha visti votare
e far votare il Pd alle ultime politiche". Lemma infine parla
di Ilva ed elezioni regionali. "Il caso Ilva e' esemplare. Una
vicenda gestita in modo incoerente, conflittuale e
verticistico. Anche in questo caso le mie posizioni sono sempre
state pubbliche, limpide. Infine - conclude -, le elezioni
regionali vissute da me in un contesto Pd (provinciale e
cittadino) ostile".(AGI)
Ta1/Sec
031110 AGO 15

Nessun commento:

Posta un commento