Translate

mercoledì 7 settembre 2016

Roma: Bratti, da Raggi risposte generiche su rifiuti


Roma: Bratti, da Raggi risposte generiche su rifiuti
ZCZC1279/SXA
XUC01383_SXA_QBXB
R POL S0A QBXB
==Roma: Bratti, da Raggi risposte generiche su rifiuti
'Malagrotta era favorita,tecnici Ama lo hanno detto apertamente'
(ANSA) - ROMA, 7 SET - "Al netto delle polemiche il problema
dei rifiuti a Roma è molto serio e non mi sembra che, al di là
delle parole, ci sia un progetto concreto per risolverla. La
situazione rischia di precipitare". E' quanto afferma al
Messaggero, Alessandro Bratti, presidente della commissione d'
inchiesta sulle Ecomafie che lunedì ha sentito in audizione il
sindaco Virginia Raggi e l' assessore Paola Muraro.
"Ho sentito molte risposte generiche e molti buoni propositi -
dice Bratti commentando l'audizione -, pochi atti. Credo che,
non avendo mai amministrato, si trovino ad affrontare una serie
di problematiche che dovranno valutare attentamente. La verità è
che i tempi sono stretti, la mia preoccupazione è che non si
riesca a uscire da questa emergenza, che rischia di non fare
male soltanto a Roma ma a tutto il Paese".
"Il sindaco - aggiunge - ha assicurato che cambierà il
contratto di servizio con Ama, che al Salario sarà realizzato un
impianto per il trattamento multimateriale, ma è indispensabile
che ci sia un tavolo con il governo e la Regione, che si
dialoghi e si collabori. Non si tratta di problemi tecnici, per
rifare un contratto possono trascorrere anche due anni e intanto
cosa succederà?". Alla domanda se realmente gli impianti Ama di
Salario e Rocca Cencia lavoravano meno, favorendo di fatto
Manlio Cerroni, Bratti risponde: "In audizione, nella scorsa
legislatura, i tecnici di Ama lo hanno apertamente dichiarato:
gli impianti lavoravano a scartamento ridotto per facilitare la
messa in discarica dei rifiuti, cioè lo smaltimento a
Malagrotta". (ANSA).
Y43-SB
07-SET-16 10:55 NNN