Translate

giovedì 29 dicembre 2011

RUSSIA: YETI O SCIMMIA? STRANA CREATURA GETTA SCOMPIGLIO TRA AUTORITA'





RUSSIA: YETI O SCIMMIA? STRANA CREATURA GETTA SCOMPIGLIO TRA AUTORITA' =
L'ANIMALE CATTURATO NEL CAUCASO

Mosca, 29 dic. (Adnkronos/Dpa) - Abominevole uomo delle nevi o
solo una grossa scimmia? E' questa la domanda a cui dovranno
rispondere gli scienziati russi, dopo che una creatura catturata nel
Caucaso sta creando scompiglio tre le autorita' del Paese. Secondo
alcuni si tratterebbe del leggendario yeti, l'uomo delle nevi che si
aggira tra i ghiacci e a cui sono stati dedicati favole e libri,
mentre altri hanno liquidato l'animale definendolo solo una grossa
scimmia.

"L'animale sembra un gorilla, e' alto due metri, si tratta
probabilmente di un maschio ed e' enorme", ha detto all'agenzia di
stampa Interfax Bagaudin Marshani, un esponente politico della regione
dell'Inguscezia. "Pero' i gorilla camminano a quattro zampe, mentre
lui sta eretto, come una persona".

"Ringhia ed emette strani suoni", ha aggiunto Marshani. "Alcuni
dicono che si trattia dell'Abominevole uomo delle nevi, altri pensano
che sia una grossa scimmia. Ma francamente non ho mai visto niente del
genere". (segue)

(Gls/Col/Adnkronos)
29-DIC-11 11:27

NNNN
RUSSIA: YETI O SCIMMIA? STRANA CREATURA GETTA SCOMPIGLIO TRA AUTORITA' (2) =

(Adnkronos/Dpa) - Secondo il resoconto di Marshani, le truppe di
frontiera russe hanno catturato l'animale vicino alla foresta di
Nazran, dopo che era stato ferito da un cacciatore che l'aveva
scambiato per un orso. L'uomo ha visto l'animale alzarsi in piedi e
scaccare, ed ha chiamato le autorita'.

Il rapporto rilasciato delle truppe russe contraddice pero'
quanto detto da Marshani, affermando che "le informazioni che sono
state divulgate dai mass media non hanno alcun fondamento e sono
frutto di invenzione". Le autorita' moscovite sono state informate
dell'accaduto e un team di scienziati e' stato mandato in Inguscezia.

L'animale si trova in uno zoo privato nel villaggio di
Surkhakhi, nel distretto di Nazran, a circa 1.480 chilometri dalla
capitale. A settembre un team di ricercatori guidato dal pugile russo
Nikolai Valuev aveva trovato quelle che sembravano essere le prove
della presenza di uno yeti nella regione di Kemerovo, in Siberia. I
membri dell'Accademia russa delle Scienze, che hanno analizzato i peli
e le foto portate dalla spedizione di Valuev, hanno pero' definito
queste prove "inconcludenti".

(Gls/Col/Adnkronos)
29-DIC-11 11:36

NNNN

Nessun commento:

Posta un commento