Translate

domenica 16 febbraio 2014

Omicidio a Bari: nipote boss ucciso con colpi di kalashnikov


Omicidio a Bari: nipote boss ucciso con colpi di kalashnikov
Arrestato e sottoposto a stub un pregiudicato, aveva pistola
(ANSA) - BARI, 16 FEB - E' stato ucciso con una raffica di
kalashnikov il pregiudicato Donato Sifanno, di 35 anni,
assassinato ieri sera al rione san Paolo di Bari mentre era a
bordo di un'Audi A6 in via Abruzzi. La polizia, sul luogo del
delitto, ha recuperato 19 bossoli calibro 7.62, in dotazione al
mitragliatore. Sifanno - nipote del boss Giuseppe Mercante,
conosciuto con il soprannome 'Pinuccio il drogato' - e' stato
colpito al tronco e alla testa.
Le numerose perquisizioni compiute dopo il delitto hanno
permesso ai poliziotti di arrestare e sottoporre all'esame dello
stub il pregiudicato Marsiglio Magrone, di 34 anni, accusato di
evasione dagli arresti domiciliari, detenzione di arma da fuoco
e ricettazione. Magrone aveva la disponibilita' di un giubbotto
antiproiettile che aveva nascosto in un locale comunicante con
la cucina della sua abitazione attraverso una botola nascosta da
un mobile. Nel locale 'segreto' sono stati trovati anche un
revolver calibro 38 special dotato di munizioni e un apparecchio
inibitore di frequenze radio. Un altro pregiudicato trovato in
possesso di un giubbotto antiproiettile e' stato denunciato a
piede libero. (ANSA).

BU-YB4
16-FEB-14 18:43 NNNN

Nessun commento:

Posta un commento