Translate

domenica 19 marzo 2017

Terremoto: protesta degli agricoltori a Norcia


Terremoto: protesta degli agricoltori a Norcia


ZCZC1138/SXA
OPG65702_SXA_QBXB
R CRO S0A QBXB
Terremoto: protesta degli agricoltori a Norcia
Manifestazione a bordo dei trattori: aprire strada Castelluccio
(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 19 MAR - "Castelluccio non muore,
ancora siamo vivi e siamo piu' forti di prima" urla uno degli
agricoltori che questa mattina, a Norcia, hanno dato vita al
"carosello" di protesta, a bordo dei propri trattori, per
chiedere che venga riaperta al piu' presto la strada per
raggiungere il borgo distrutto dal terremoto.
Alla manifestazione hanno preso parte una quarantina di mezzi
agricoli che hanno sfilato intorno alla citta' di San Benedetto.
"Il nostro mondo e' a Castelluccio e se ce lo tolgono ci fa male
al cuore, ci devono riaprire le strade e darci la possibilita' di
tornare a casa", dice Diego Testa, 20 anni appena compiuti. Le
sue sono un po' le parole di tutti gli abitanti di Castelluccio
che stamani di sono dati appuntamento a Norcia.
"Dobbiamo tornare perche' dobbiamo seminare la lenticchia e
salvare la nostra produzione, oltre che la fioritura", rincara
Ida Lanzi, mentre e' intenta ad attaccare a un trattore un
manifesto.
A sostegno degli agricoltori anche i vertici di Coldiretti
Umbria, a cominciare dal direttore Diego Furia e dal presidente
Albano Agabiti ed e' proprio quest'ultimo a rimarcare la
necessita' "di ridare Castelluccio agli agricoltori e in tempi
rapidi. Occorre trovare una soluzione alla viabilita', perche'
percorrere 90 chilometri con i trattori e' impensabile".
"La Regione e il sindaco di Norcia hanno promesso di
individuare soluzioni alternative, confidiamo che cio' avvenga in
due tre giorni", aggiunge Agabiti. L'assessore regionale
all'Agricoltura, Fernanda Cecchini, presente alla
manifestazione, ha partecipato al "carosello" salendo a bordo di
uno dei trattori. "La mia presenza stamani qui a Norcia - ha
spiegato - vuol dire che la Regione e' al fianco degli
agricoltori per risolvere tutte le problematiche esistenti".
Intanto qualche metro piu' in la' c'e' uno dei tanti agricoltori
che sta raccontando come "la burocrazia e le istituzioni spesso
fanno piu' danni del terremoto". E poi c'e' anche chi la protesta
la butta in rima e accompagnata dalla fisarmonica: "Sei medi di
riunioni e per Castelluccio zero soluzioni".(ANSA).
Y81-PE
19-MAR-17 12:51 NNNN