Translate

giovedì 22 novembre 2012

SANITA': LAVORATORI SU TETTO IDI, O STIPENDI O SCIOPERO FAME



SANITA': LAVORATORI SU TETTO IDI, O STIPENDI O SCIOPERO FAME
APPELLO CGIL A BONDI, SBLOCCHI PAGAMENTO
(ANSA) - ROMA, 22 NOV - O arrivano gli stipendi, arretrati
inclusi, entro martedi' prossimo 27 novembre, o i 6 lavoratori
dell'Idi, per protesta sul tetto dell'istituto da 7 giorni,
entreranno in sciopero della fame.
Lo annunciano i lavoratori stessi in una nota (firmata da:
Renato, Giuseppe, Massimiliano, Cristiano, Emanuele e Daniele)
diffusa da Leonida Mazza, segretario generale Cgil Fp di Roma
Nord (Civitavecchia).
''Alla data attuale - spiegano i lavoratori - nonostante la
mobilitazione di tutti i 1800 lavoratori dell'Idi-San Carlo e
Villa Paola, l'interessamento di varie forze politiche sia
locali che nazionali ed il supporto di Cgil, Cisl, Uil e Ugl non
e' stata comunicata dalla proprieta' degli ospedali, la
Congregazione dei Figli dell'Immacolata Concezione, alcuna data
certa per il pagamento degli stipendi''. Quindi ''in
considerazione di tale situazione di stallo i sei dipendenti che
da giovedi' sono asserragliati sul tetto dell'ospedale Idi hanno
deciso che se tutte le mensilita' arretrate non saranno
corrisposte sui conti correnti di tutti i dipendenti entro
martedi' 27 entreranno in sciopero della fame dallo stesso
giorno''.
Mazza lancia un appello a Enrico Bondi, nella sua qualita' di
commissario per la Sanita' della Regione Lazio: ''sblocchi il
pagamento delle rimesse per consentire il pagamento degli
stipendi e delle forniture necessarie al funzionamento
dell'ospedale e il prefetto Pecoraro mantenga quanto promesso e
faccia l'ordinanza che obbliga la Asl Rme e la Regione a
sbloccare i denari necessari. Ora basta parole si deve
agire''.(ANSA).

CN
22-NOV-12 01:52 NNNN

Nessun commento:

Posta un commento